Zoro Perona Solo perché eri lì

STAI LEGGENDO


Zoro Perona Solo perché eri lì

fanfiction

L'amore fiorisce su un'isola cupa tra due persone che sembravano non avere nulla in comune. Stare insieme a qualcuno ogni giorno può cambiare le cose nel bene e nel male. Ho questa storia da un po 'di tempo e ho pensato che avrei potuto anche postarla. Per...

#ghostprincessperona #Limone #nsfw #un pezzo #perona #peronaxzoro #romanticismo #roronoa #Roronoa Zoro #zoro #zoroxperona

Una notte tempestosa

847 4 0 Writer: Disoryented da Disoryented
di Disoryented Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Erano circa le 7 di sera, ancora relativamente presto, ma su quest'isola era già buio pesto. Zoro era partito per allenarsi nella foresta come al solito e Perona era nel mezzo della preparazione della cena. Mihawk era fuori per affari con il governo mondiale. Perona lanciò un'occhiata all'orologio gigante situato contro il muro. Sette .... non è ancora tornato. Dai quasi due anni Zoro. Non ti sei perso di recente. Come va oggi? Era un po 'preoccupata, anche se sapeva che era abbastanza forte e non aveva bisogno di lei.

Abdullah Shoaib poeta

Il vento ha iniziato a prendere. 20:00 Va bene sul serio dov'è. Lo giuro ... Una luce intensa apparve quando il lampo crepò il cielo e il tuono ruggì. Perona scioccata guardò fuori. Non si era accorta che lo fosse Questo buio. Non c'era la luna. Molto probabilmente Zoro non poteva vedere nulla. O è semplicemente andato a ripararsi dalla tempesta che sapeva si stava avvicinando. Tuttavia non poteva stare fuori. Si tolse il grembiule e lo gettò sul tavolo, correndo verso la sala. Era vestita con il suo normale abito nero. Afferrò l'ombrello e aprì la pesante porta. Il vento freddo la colpì in faccia. Stava già piovendo e stava solo peggiorando. Aprì l'ombrello ed entrò nella mischia. Era buio. Riuscì a distinguere leggermente il margine del bosco. È partita in quella direzione. Lottando per mantenere ferma l'ombrello per il vento ruggente. Accidenti alla Grand-line. Iniziò a volare ma si rese conto che sarebbe stato stupido perché stava andando contro il vento. A piedi brontolò. Raggiunse il bosco. Si udiva il forte suono di ramoscelli e foglie nel vento.


linksadss

Strizza gli occhi. 'Zoro !!!' Il vento ululò rumorosamente smorzando il suo pianto. Si preoccupò ancora di più. Continuò a urlare il suo nome mentre entrava di nuovo nel bosco. 'Zoro !!!' Il bordo del suo vestito era coperto di foglie bagnate e fango da tutte le passeggiate e ancora non lo aveva trovato. Alla fine raggiunse le rovine nel mezzo della giungla ... il vento la faceva molto più pesante poiché era di nuovo un campo aperto. 'Zoro !!!' Lampo 'rombo del tuono'. Lei guaì e il vento strappò via il suo Ombrello. 'No!' Nell'oscurità non riusciva nemmeno a vedere dove volasse. Senza speranza cercò di scansionare l'area e gridò: 'Zorooo !!!'

Zoro si sedette tra alcune delle pietre delle rovine cadute. Non era lussuoso ma era asciutto. Aveva intuito che la tempesta si stava avvicinando e sperava che potesse esplodere, ma apparentemente aveva altri piani. Era anche una cattiva.
'Orooo'. Alzò gli occhi, spostando le orecchie. Era sicuro di aver sentito qualcuno. Prima che lei lo urlasse di nuovo, lo sapeva. 'Zorooo !!' 'Perona'. Saltò in piedi e corse sotto la pioggia. Perché sarebbe uscita nella tempesta ?!

Non riusciva a vedere nulla. Quindi si calmò e focalizzò il suo Haki. Sentì la sua presenza all'una in punto da dove si trovava e iniziò a correre da lei. Questa ragazza. Sapeva anche dove si trovava. Vicino alla sporgenza del vecchio tempio.

'Zoroo !!' Urlò Perona impotente. Le piastrelle sotto i suoi piedi erano scivolose. Sono vicino al tempio, pensò. Farò meglio a stare attento al led ... un'enorme folata di vento l'ha colpita come un camion e ha perso l'equilibrio. Ciò per cui stava per fare attenzione era venuto a morderla. Scivolò dalla sporgenza. Voleva usare i suoi poteri per fermare l'aria, ma il forte vento non aveva nulla di tutto ciò e la respingeva. Cadde forte sugli scogli e colpì la testa. Bussata, rotolò fino in fondo prima di schiacciare le piastrelle rotte sottostanti.

Zoro si precipitò attraverso la fredda notte buia piena di pioggia e venti ululanti. Le urla erano cessate. 'Perona!' Egli gridò. Raggiunse la sporgenza ma non c'era traccia di lei. Nel momento in cui abbassò lo sguardo. L'illuminazione illuminava il cielo e poteva vedere la scena orribile. Perona giaceva sul fondo della sporgenza come una bambola, immobile. Passarono i secondi mentre saltava giù dalla sporgenza e la teneva tra le sue braccia. 'Perona'.