Questa donna di 25 anni spiega perché ha abbandonato il cellulare per sempre

Jordan Parr ha rotto il suo telefono tre anni fa e non l'ha mai sostituito - ora sta esortando gli altri a fare lo stesso.


Tutti quelli che conosciamo possiedono uno smartphone, organizzano la propria vita con le app e si tengono al passo con le notizie, gli amici e la famiglia tramite un dispositivo portatile.

Può essere difficile ricordare un momento senza social media e aggiornamenti iOS, ma per Jordan, 25 anni, questa è la sua realtà.

Leggi di più: La coppia divorziata fa turni settimanali per crescere le figlie nella loro casa di famiglia

Ha vissuto la sua vita senza telefono negli ultimi tre anni dopo che le è stato detto 'dall'universo' che era tempo di voltare le spalle alla tecnologia e ha scoperto che la rendeva meno ansiosa e più sicura delle proprie capacità.

Jordan Parr senza telefono da 3 anni


Jordan ha abbandonato il telefono e tre anni dopo è ancora felice della sua decisione | Immagine: Instagram @whereonearthisjordan

Parlando in esclusiva con Heart, ha detto: 'Rinunciare al mio iPhone 3 anni fa è stato un incidente completo. L'ho rotto.'


Ha visto l'incidente come 'il cosmo che mi spinge a cambiare' e ha ammesso di essere 'una vera credente nell'universo che impartisce lezioni di vita' e da quel giorno è rimasta fedele alla sua decisione di non avere il telefono.

Per quelli di noi che vivono le nostre vite con i nostri cellulari, è difficile immaginare logisticamente come funziona tutto questo - e anche la nonna di Jordan ha un cellulare.


Ha detto: 'Mia nonna usa il telefono solo il giovedì, però. Perché è l'unico giorno in cui esce di casa».

Ma se anche sua nonna sa che i telefoni possono essere utili in caso di emergenza, qual è l'approccio di Jordan? E come fa a rimanere in contatto con amici e familiari?

'Mia madre, per molto tempo ha assolutamente odiato il fatto che non avessi un telefono. L'ha infastidita così tanto', ha detto Jordan, che è una risposta comprensibile da parte di un genitore.

Ma dice che finora non si sono verificate emergenze in cui ha davvero sentito l'assenza negativa del suo telefono e dice che è stato tutto abbastanza positivo.


Ha detto: 'Soffrivo di un'enorme quantità di ansia. Mi preoccupavo per tutto e sentivo un'immensa mancanza di controllo sulla mia vita. La maggior parte di noi può probabilmente ammettere di essere dipendente dagli altri; costantemente.

'La tecnologia lo rende facile. Se mi trovassi in un'emergenza ora, sono abbastanza fiducioso da sapere che troverò un modo per far fronte e alla fine contatterò la mia famiglia.'

La ragazza non

Immagina un mondo in cui gli adolescenti non fossero incollati ai loro telefoni? | Immagine: Getty

Ha senso che Jordan abbia un rinnovato senso di indipendenza da quando ha abbandonato il suo cellulare.

Così tanti di noi dipendono così tanto dai nostri telefoni - fino alle app che contengono come le nostre sveglie, la musica, i nostri soldi e, naturalmente, le mappe - che ci siamo convinti che saremmo persi senza di loro.

Ma queste cose non le danno più fastidio. Ha rivelato: 'Lo memorizzerò su Google Maps prima di partire. Se sono in giro a piedi, chiederò indicazioni.

'Penso che stiamo iniziando a temere le interazioni sociali con altri umani rapidamente di giorno in giorno. Mi piace stare seduto su un treno o un autobus solo a guardare la gente.'

Per un venticinquenne di questi tempi, una delle più grandi paure di essere senza dispositivi mobili sarebbe probabilmente FOMO AKA the Fear Of Missing Out.

Questa sensazione può derivare dal non far parte delle chat di gruppo, potenzialmente perdere i piani e ricevere inviti dell'ultimo minuto agli eventi perché le persone dimenticano che non hai visto l'invito.

Jordan dice che mentirebbe se dicesse di non aver provato questo.

Ha aggiunto: 'Ma non è davvero la paura di perdere qualcosa, più quando mi perdo davvero. Questo mi ha sconvolto in passato.

'Ci sono stati in rare occasioni eventi sociali a cui sono stato invitato all'ultimo minuto perché le persone ‘dimenticano’ Non sono nella chat di gruppo.'

Tuttavia, nonostante non possieda un telefono, Jordan non vive la sua vita totalmente libera dai social media e ha sia Facebook che Instagram a cui accede sui computer desktop e un iPod touch di vecchia generazione che ha acquistato una volta durante il viaggio.

La ragazza non

I social media possono essere un modo utile per rimanere in contatto con i propri cari | Immagine: Getty

Jordan viaggia molto e usa questo accesso limitato ai social media come un modo per rimanere in contatto con le persone quando è all'estero.

'Adoro il modo in cui mi tiene in contatto con gli amici per mare e con gli amici che non riesco a vedere regolarmente a causa degli impegni di lavoro o della tipica 'vita da adulti' impegni.'

Ma lei scherza sul fatto che la mancanza di un numero potrebbe non aver aiutato la sua vita amorosa e ha rivelato in modo esilarante che una volta ha dato la sua email a un ragazzo in un bar.

'Lo ammetto, io e i miei amici abbiamo avuto dei momenti divertenti durante le serate fuori. Prova a dire a un ragazzo che non hai un numero quando te lo chiedono. Fidati di me, non ti credono.

'Ho già distribuito la mia email in un bar. Mi sono svegliato con un'e-mail che diceva: 'Bene, accreditati dove sono dovuti i crediti, hai sicuramente attirato la mia attenzione, perché non ho mai dovuto inviare un'e-mail a qualcuno per un appuntamento prima d'ora'.

Ma ammette ammirevolmente che qualsiasi ragazzo spento dalla sua mancanza di tecnologia probabilmente non fa per lei comunque.

'Confido che se dovessi mai incontrare qualcuno, accetterebbe il fatto che preferirei uscire di persona di più o apprezzare il fatto che preferirei non parlare per messaggio durante il giorno'.

Nonostante quello che pensi sarebbe un incubo logistico, Jordan ha fatto sembrare una scelta impopolare attraente in un mondo governato dai telefoni e dice che 'al 100%' esorterebbe gli altri a provarci.

Ha detto: 'Anche se è per un giorno o un fine settimana. Non sai mai cosa potresti imparare su te stesso».