Le richieste di Walking Dead Imagines APERTE

STAI LEGGENDO

Le richieste di Walking Dead Imagines APERTE

fanfiction

Solo una raccolta di Walking Dead Imagines scritta da Yours Truly. Prendo richieste. Goditi il ​​piacere: questi sono per ragazzi e ragazze che adorano The Walking Dead, li creo io stesso in modo che siano protetti da copyright. La maggior parte dei primi sono Carl perché questo era ori ...

#apocalisse #carl #Daryl #morto #Dixon #fanfiction #Grimes #immagini #pagliaio #twd #escursionisti #a piedi #zombie #zombie

Rick Grimes Navi

2.2K 73 13 Writer: thewxlkingdead di thewxlkingdead
    di thewxlkingdead Segui Condividi
    • Condividi via e-mail
    • Segnala la storia
    Invia Invia ad un amico Condividi
    • Condividi via e-mail
    • Segnala la storia
     

    >

    Oops! Questa immagine non segue le nostre linee guida sui contenuti. Per continuare a pubblicare, rimuovilo o carica un'altra immagine.

    > PROMPT:Carl Grimes ships you and Rick before its even a thing

    histoires de garçon nu
    histoires de garçon nu
    Oops! Questa immagine non segue le nostre linee guida sui contenuti. Per continuare a pubblicare, rimuovilo o carica un'altra immagine.

    RICHIESTA:
    Carl Grimes spedisce te e Rick prima ancora che sia una cosa.

    Ti sei seduto sul cofano della macchina, osservando mentre Rick aspirava gas da un'altra macchina. Hai stretto la pistola tra le mani. Si supponeva che stavate guardando i camminatori. Anche se non lo ammetteresti mai ... non era quello che stavi guardando.

    Il branco di camminatori si era ammucchiato contro il recinto di Alexandrias - e ora più che mai era importante per te guardare per assicurarsi che non fosse successo nulla. Quindi ti sei scrollato di dosso. Rick Grimes sarebbe ancora lì domani a fissarlo.

    Rick si arrampicò sulla cima della torre di guardia, seguito da Ron, figlio di Jessie Andersons. Il ragazzo era una brutta notizia.
    'Non mi piace lui.' Hai sussurrato a te stesso, ispezionandolo con il binocolo.
    'Neanche io.' È venuta una voce esausta. La puzza di sudore riempiva le tue narici. Metti giù il binocolo, esaminando Carl.
    'Carl!' Esclamasti, guardando oltre i graffi sul suo viso. La sua camicia arruffata e i capelli arruffati. 'Che diavolo!'
    Ansimò Carl, ovviamente senza fiato. Non disse nulla, chinando la testa.
    'Hai litigato?' Hai praticamente urlato, afferrandogli il mento e sollevando il viso. Carl allontanò la mano, rimanendo in silenzio.
    'Hey! Tieni bassa la voce.' Sibilò.
    Hai allargato gli occhi, lasciando andare la sua faccia.
    'Merda Carl, chi devo uccidere?' Sei diventato immediatamente protettivo. Carl scosse la testa, guardando suo padre e Ron. Ron sembrava ricevere consigli sulle riprese da Rick?
    'Oh? Quella piccola merda? È lui quello che ti ha fatto del male?
    Carl annuì.
    Ti sei morso il labbro, poi hai continuato a parlare con Carl. 'Qual è stata la lotta?'
    Carl scrollò le spalle, raccogliendo la pelle sfiorata al polso.
    'Enid.'
    'Giusto. Carl ... devi ascoltarmi quando dico questo. Anche se mi piacerebbe vederti calciare il suo culo magro a terra ... a volte essere la persona più grande e migliore alla fine ti vince la ragazza. '
    Carl si appoggiò al parabrezza dell'auto, fissando il cielo per un secondo. Gli hai dato un colpetto sul braccio, poi ti sei sdraiato accanto a lui.
    'Allora ... ti piace?' Sei stato interrogato. Carl annuì lentamente.
    'Allora dovresti prenderla. È così facile. In questo mondo se vuoi qualcosa lo ottieni. Altrimenti la gente lo prende. ' Hai dato istruzioni. Carl si strinse nelle spalle.
    'Allora che cosa significava essere la persona più grande?'
    'È stato un consiglio che se qualcuno cerca di giocare sporco, combattendo, non farlo. Voglio dire, cosa prova? Ovviamente ogni ragazza ama un ragazzo che combatte per lei ... ma Ron è un topo letterale, lo sai. È il tipo di ragazzo che vorrebbe pranzare dal cassonetto a scuola. La maggior parte delle volte ragazzi come Ron finiranno comunque in culo - e se può succedere senza che ti sporchi le mani, allora è la vera vittoria. Qual era lo scopo di predicare a Carl. Era il cieco a guidare il cieco. Non potresti essere un allenatore d'amore se eri ancora troppo timido per fare una mossa al ragazzo che hai spiato con il binocolo.
    'È quello che stai facendo? Con mio papà?' Chiese Carl innocentemente. Ti sei seduto bruscamente.
    'Mi scusi?'
    Anche Carl si alzò a sedere, mettendo le mani in aria.
    'Scusa ... non è un segreto che ti piaccia.' Più come amarlo. Carl non dovrebbe saperlo però ... era così ovvio che voi due eravate innamorati.
    'E come va?'
    Carl si strinse nelle spalle. 'Quando siamo arrivati ​​qui ... tu e papà stavate parlando dietro casa. Poi ti ha baciato. È stato veloce e roba ... ma ero davvero eccitato perché pensavo che forse tu e lui potessimo essere qualcosa. '
    'L'hai visto?' Le tue guance sono diventate di una tonalità scura di rosa. Carl annuì.
    'Non ho detto niente. Speravo di non doverlo fare. Ma ho notato che da allora non avete davvero parlato.
    Sospirai, mettendo la testa tra le mani.
    'Ascolta amico ... è complicato.'
    Carl scosse la testa, sorridendo.
    'Non vedo come! Gli piaci, gli piaci! Sei perfetto l'uno per l'altro. Mi hai detto che è facile. Se vuoi qualcosa, prendilo prima che qualcuno lo prenda. Carl era saggio. Molto al di là dei suoi anni. Hai visto Rick scendere dalla torre e agitarti con le mani.
    'E tu stai bene con quello?' Hai ribadito. Carl annuì.
    Ti sei ritirato dalla macchina, arruffando i capelli di Carls.

    Hai seguito Rick, entrando in casa. L'hai trovato in cucina a prendere la formula per Judith. Ti sei seduto sul tavolo, premendo le labbra in una linea sottile e guardandolo. Si voltò, sorridendo leggermente.
    'S / n. Ehi. Ho salutato.
    Hai ricambiato il sorriso. 'Senti, Rick ... cosa stiamo facendo?'
    Rick capì immediatamente di cosa stavi parlando.
    Supponiamo di essere adulti! Quindi, perché abbiamo a che fare con questo tipo erano al liceo e abbiamo piccole piccole cotte. Non ho una cotta per te, Rick, sono innamorato di te.
    Rick annuì, prendendosi del tempo per ascoltare e rispettare tutto ciò che stavi dicendo.
    Ti allungò la mano sul viso, allungando la mano e tenendola. Gli hai stretto la mano.
    'Dovremmo solo stare insieme, perché la vita è troppo breve per non passare ogni minuto con te.' Hai sussurrato. Rick sorrise, premendo le sue labbra sulle tue e baciandoti. Quando hai finito, l'hai stretto in un abbraccio. Si sentiva bene tra le sue braccia. Era così che doveva essere.

    un enfant l'a appelé livre lu en ligne gratuitement

    Voglio stare con te.' Sussurrò Rick. Piegai la testa, un piccolo sorriso sulle labbra.
    'Buona. Ci ha impiegato abbastanza tempo.