La ballata di Tom Cutter

STAI LEGGENDO


La ballata di Tom Cutter

Avventura

C'era una cosa che infastidiva sempre il capitano Tom Cutter sulla sua storia d'origine, ed era semplicemente che non si adattava al tema. Le storie di tutti i più grandi pirati sono iniziate con tempeste, mari e spargimenti di sangue sul ponte. Eppure eccolo qui, solo così ...

#dirigibile #anti eroe #personaggio #fantasia #Marina Militare #origine #pirata #rpg #skypirate #steampunk



La ballata di Tom Cutter

1K 9 7 Writer: BrendanKearney di BrendanKearney
di BrendanKearney Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

C'era una cosa che infastidiva sempre Tom nella sua storia d'origine, ed era il fatto che non si adattava perfettamente. Tutte le migliori storie di pirati sono iniziate con una notte senza luna, mentre una tempesta infuriava in mare, mentre i nobili e le piccole città rannicchiati dai loro fuochi nelle loro case e svuotano le locande quando all'improvviso la flotta dei diavoli fa breccia sulla riva e dopo aver saccheggiato l'intera città al loro contenuto di cuori neri, un giovane ragazzo si allontana sulla loro nave mentre salpano, per condurre la sua vita di avventura. I pirati dell'età dell'oro furono forgiati in guerra, difficoltà, violenza e decadenza. Eppure la storia di Toms non aveva avuto un inizio così audace. Le sue avventure aeronautiche erano iniziate a dieci anni, a pranzo di domenica.

calvin klein wedgie

All'epoca si chiamava Angelus. Angelus Alexi Hohenzollern, figlio di Ariadne Potemkin e Joseph Hohenzollern era figlio della ricchezza. Sua madre discendeva da una lunghissima linea di nobiltà e prestigio russi, arrivando persino a sostenere che suo padre era nato da Caterina la Grande stessa durante uno dei suoi affari appassionati e Grigory Potemkins. Suo padre era il figlio di un nipote di Federico il Grande stesso, un'affermazione che è stata molto più facilmente rintracciabile. Angelus aveva vissuto la prima parte della sua vita nel lusso assoluto. Dopo essere emigrato in Gran Bretagna ben prima della guerra attualmente esplosiva tra Gran Bretagna e Prussia, e anche la sua discendenza, la sua famiglia era riuscita a integrarsi abbastanza bene con la società britannica. All'età di cinque anni, Angelus correva con i suoi genitori in maniera maestosa negli Yorkshire Moors con gli altri bambini, giocando e ridendo tutto il giorno.


I suoi genitori si assicurarono che non dimenticasse mai la sua eredità. Ha studiato sia in russo che in prussiano e in inglese, ed è stato cresciuto come cristiano ortodosso orientale su richiesta di sua madre. Suo padre si assicurò di aver imparato a suonare il flauto e sua madre insistette che imparasse a suonare il violino, anche se nel corso degli anni divenne ovvio che le sue dita favorivano le corde sulle chiavi metalliche del flauto d'argento prussiano.

Angelus era un bambino ben istruito, con insegnanti che venivano istruiti per insegnargli a leggere, scrivere e aritmetica, oltre a storia, filosofia, teologia e latino. Era uno studente diligente, assorbendo tutto ciò che i suoi tutor potevano dargli, il suo cervello sembrava infinitamente assetato di sempre più informazioni. Molti dei suoi insegnanti sentivano di avere davanti a sé un prodigio di questo bambino di cinque anni. Il prossimo Socrate, il prossimo Cesare, il prossimo Nelson.


Ciò che Angelus amava più di ogni altra cosa, tuttavia, era andare in giro nel dirigibile della sua famiglia. Suo padre, essendo il prussiano intraprendente che era, aveva accumulato una spettacolare fortuna personale attraverso il suo comando dell'industria siderurgica in tutta Europa, e aveva iniziato a dilettarsi nella vendita commerciale di dirigibili al grande e al bene della società europea. L'esercito prussiano utilizzava dirigibili da qualche tempo prima che Joseph iniziasse a redigere brevetti su navi personali. All'inizio erano stati più simili a mongolfiere glorificate, ma con il passare del tempo, e con notevoli investimenti, la Hohenzollern Airship Company aveva davvero iniziato a prosperare. Vendette navi da diporto più piccole, nonché dirigibili più rispettabili, ma l'apice assoluto della sua invenzione era l'Air Yacht, di cui ne aveva fatto uno per sé.

nombres de envío de homestuck

L'artigianato era un'opera d'arte assoluta. Era tre volte più grande del dirigibile medio, essenzialmente come residenza galleggiante. Potrebbe contenere uno staff di oltre 50 persone, oltre a intrattenere almeno il doppio di quel numero. Il ponte superiore era piatto e ben strutturato in modo da offrire posti a sedere e viste eccellenti da tutti i lati, e l'interno era stabilito come un'altra dimora signorile, con una sala da pranzo divertente principale, una sala da ballo per eventi più stravaganti, salotti, boudoirs e spazi abitativi per piccole riunioni più intime. Era chiamato 'Il gioiello di Tzaroviches'e Angelus si godeva ogni secondo che poteva spendere sui suoi ponti, sospeso a centinaia di piedi da terra.


Il giorno del suo ottavo compleanno, suo padre lo preseGioiello' celebrare. C'erano tutte le famiglie degne di nota e Angelus aveva trascorso molto tempo a giocare all'esploratore con i bambini nelle corde e nelle attrezzature dello yacht. Joseph chiamò suo figlio e Angelus andò da lui diligentemente. Joseph si inginocchiò per mettersi all'altezza di suo figlio. Disse al ragazzo di chiudere gli occhi e tendere le mani. Lo fece e presto sentì un morbido pezzo di stoffa tra le mani. Suo padre gli aveva regalato un cappello, uno stile militare, un cappello da comandante dell'Accademia aeronautica prussiana. Quando Angelus aveva messo in dubbio il dono, suo padre gli aveva semplicemente detto che un capitano doveva sempre indossare l'abbigliamento adeguato prima di salire a bordo della sua nave. Molto confuso, Angelus si voltò e vide sul ponte alle sue spalle, con sua madre raggiante accanto, era un gommone.

La storia continua di seguito

Storie promosse

Ti piacerà anche