Limoni TFP RICHIESTA ANCORA APERTA!

4,9 K 44 7 Writer: crystalarcee di crystalarcee
di crystalarcee Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

ATTENZIONE dis è uno smutt


cosas que dice Bob Esponja

Arcee non aveva mai incasinato in questo modo le stava dicendo di fare da babysitter al nuovissimo prigioniero Starscream e non le era d'aiuto che il suo ciclo di calore iniziasse inaspettatamente, ma doveva pensare ora che il cercatore aveva il suo coraggio sulle sue alette che la spingevano a terra. le strinse le dentae e parlò velenosamente 'togli il tuo cadavere da me urlando prima che lo strappi via dal tuo telaio' lui ridacchiò e non avrebbe dovuto suonare come faceva ma cosa puoi aspettarti quando inizia il tuo ciclo di calore e c'è un mech piuttosto bello a malapena a pochi metri da te ma lui obbedì e sollevò con esitazione la sua pelle d'oca dalla mia cornice e io balzai in piedi e gli diedi un pugno dritto nella mascella e parlai gelido 'fallo di nuovo e mi assicurerò che non puoi camminare per una settimana' rise di nuovo e parlò con calma 'oh, per favore, mio ​​caro arcee, qualsiasi mech che sta ancora funzionando conoscerà il tuo nel tuo ciclo di calore, quindi sei TU che non camminerai per una settimana' ero stato reso verbalmente indifeso, lo guardai e camminai più avanti nella caverna t ehi erano rimasti intrappolati mentre Arcee pensava che il grido delle stelle accadesse per inciampare in alcuni polsini di stasi che erano ancora intatti li ha sostituiti mentre pensava a se stesso maliziosamente su ciò che avrebbe trascorso con loro dopo un'ora e finalmente l'urlatore si è acceso e si è ritirata le sue armi, ma prima che potesse registrare il movimento si trovava in polsini di stasi con crema di stelle appesa a loro con un sorrisetto che poi la portò in grembo e trascinò un servo in basso a poppa il suo piagnucolio facendolo dolere di più così trascinò la sua glossa giù per il suo viso e mordicchiandosi con il suo collo scuro che cabilla e lui la posò sul freddo pavimento duro e le sue cifre si diressero verso la sua porta di interfaccia, lei si scagliò contro di lui e piagnucolò leggermente mentre inseriva una cifra e iniziava così lentamente a spingere dentro e lei gemette piano e poi fu colta di sorpresa quando il suo membro eretto la raggiunse senza preavviso e lui iniziò ad un ritmo lento rallentando mentre la sua resistenza si esauriva, poi si tirò fuori o e lei a coppa il suo viso si stava massaggiando delicatamente a vicenda fino a quando lui slacciò i polsini e caddero in ricarica.

Phew ha fatto sperare che ti piaccia xxx ciao