Adolescente incarcerato a vita per l'omicidio di Breck Bednar

Un adolescente di Grays, che ha accoltellato a morte un ragazzo di 14 anni incontrato mentre giocava ai videogiochi online, è stato condannato all'ergastolo, con un minimo di 25 anni.



L'ingegnere informatico Lewis Daynes, 19 anni, si è dichiarato colpevole dell'omicidio di Breck Bednar, di Caterham, Surrey, che è stato trovato con una ferita mortale al collo in un appartamento a Grays, nell'Essex, il 17 febbraio dello scorso anno.

Oggi la signora Justice Cox lo ha condannato alla Chelmsford Crown Court per l'omicidio 'sessuale e sadico'.



I pubblici ministeri hanno detto alla corte che Daynes ha curato Breck attraverso una comunità di gioco online che gestiva, prima di invitarlo a casa sua, tagliargli la gola e inviare foto del suo corpo agli amici.

La signora Justice Cox ha detto: 'Avendo attirato la giovane vittima nel tuo appartamento, l'hai ucciso.



“Avevi stretto amicizia con Breck e un certo numero di altri amici adolescenti attraverso una comunità online.

«Il tuo contatto con Breck è aumentato in modo sinistro.

«I dettagli precisi di quello che è successo nel tuo appartamento non sono chiari e potrebbero non essere mai conosciuti.



'Sono sicuro che questo omicidio sia stato guidato da motivazioni sadiche o sessuali'.

lista de códigos de xbox live gratis

Breck Bednar

Breck Bednar

In precedenza, il giudice ha revocato le restrizioni che hanno impedito la segnalazione di altri cinque capi di imputazione che Daynes ha dovuto affrontare, incluso lo stupro di un quindicenne nel 2011, quando anche lui aveva 15 anni. Ha negato i reati.

Resta inteso che i reati sono stati segnalati alla polizia dell'Essex al momento ed è stato arrestato, ma gli agenti hanno deciso di non intraprendere alcuna azione. Sono stati quindi riesaminati nell'ambito dell'indagine per omicidio ed è stato accusato.

Il procuratore Richard Whittam QC ha affermato che non c'era più una prospettiva realistica di una condanna poiché la vittima si era rifiutata di testimoniare e il caso non sarà portato avanti.

La questione è stata deferita alla Commissione per i reclami della polizia indipendente (IPCC), che sta indagando su questo insieme ad altre questioni sollevate dalla famiglia Bednar sulla polizia dell'Essex e del Surrey.

La madre di Breck, Lorin LaFave, 47 anni, ha contattato la polizia del Surrey due mesi prima dell'omicidio per sollevare preoccupazioni sul comportamento online sempre più controllato di Daynes e la gestione di questa chiamata fa parte della denuncia della famiglia.

Parlando dopo l'udienza, ha detto: 'Quando una persona chiama un numero della polizia, vuoi un senso di sicurezza che qualcuno dall'altra parte lo stia prendendo a bordo - non telefoni alla polizia per divertimento.

'Non so dove sia andato storto, ma è quello che voglio che le indagini scoprano'.

Anche il padre di Breck, il commerciante di futures sul petrolio Barry Bednar, 50 anni, ha partecipato all'udienza di oggi.

In una dichiarazione letta alla corte, ha detto di aver perso la sua 'gioia e speranza' ed era stato lasciato un 'guscio di un uomo, distrutto dal dolore'.

Ha aggiunto: 'Era troppo giovane per provare il dolore e la paura che deve aver attraversato'.

E-mail da Lewis Daynes a Breck Bednar

Sopra: email di Lewis Daynes a Breck Bednar

Da allora, la signora LaFave ha lanciato la Breck Bednar Memorial Foundation e sta distribuendo braccialetti con lo slogan Play Virtual/Live Real per evidenziare i pericoli di incontrare sconosciuti online.

Daynes, di Rosebery Road, Grays, in precedenza aveva negato l'omicidio ma aveva cambiato la sua richiesta il giorno in cui doveva essere processato.

Il giorno prima dell'omicidio è stata la prima volta che la coppia si è incontrata di persona, ma la corte ha sentito che Daynes aveva arruolato Breck attraverso la comunità online dedicata ai giochi di guerra, tra cui Call Of Duty e Battlefield.

Aveva cercato di controllarlo e lo ha incoraggiato a isolarsi dalla sua famiglia, ha detto Whittam.

Dopo aver tagliato la gola della sua vittima, Daynes ha inviato le foto del corpo ferito a morte a due amici.

La natura delle ferite di Breck significava che la morte sarebbe stata 'molto rapida', ha detto Whittam.

Daynes ha fatto una chiamata al 999 e ha affermato che Breck aveva cercato di togliersi la vita e, mentre lottava per trattenerlo, lo ha accidentalmente pugnalato al collo. Mentre era in carcere, in seguito ha cambiato questa storia, dicendo che i responsabili erano due uomini mascherati.

shelley hennig nombre de snapchat

Ascolta la chiamata al 999 che Lewis Daynes ha fatto alla polizia dell'Essex poco dopo aver ucciso Breck:

Nei mesi prima della sua morte, Breck, che aveva tre fratelli di 13 anni, divenne scontroso e isolato e la sua famiglia era preoccupata per i tentativi di Daynes di controllare il suo comportamento.

Whittam ha detto che Daynes ha cercato di controllare tutti i membri del gruppo di gioco e ha promesso a Breck 'grande ricchezza' attraverso una società di software fittizia.

'Daynes era il partito dominante e ha esercitato il suo potere escludendo gli aspiranti partecipanti dal suo server quando gli dispiacevano', ha detto.

Simon Mayo QC, mitigante, ha detto che Daynes aveva la sindrome di Asperger che 'influenza la sua capacità di esprimere giudizi sani' e ha detto che il suo cliente era stato in cura e si sentiva rifiutato e isolato dalla sua famiglia.

Ha aggiunto che Daynes non ha accettato che il suo comportamento fosse stato sessuale e sadico.

Parlando fuori dal tribunale, l'ispettore Anne Cameron, della polizia dell'Essex, ha dichiarato: 'Lewis Daynes è stato ora smascherato come il criminale pericoloso e manipolatore che è.

'Ha usato la sua notevole esperienza informatica e la sua conoscenza del mondo dei social media per controllare tutti coloro con cui è entrato in contatto nel suo mondo virtuale.'

Ha aggiunto che ha 'costretto e controllato' adolescenti vulnerabili per sfruttarli.

'Tragicamente, la sua spirale di depravazione è andata ancora oltre e si è conclusa con il brutale omicidio di Breck Bednar, un innocente ragazzo di 14 anni che aveva riposto la sua fiducia in un uomo che considerava un amico', ha detto Cameron.

'Purtroppo Daynes ha abusato di quella fiducia nel modo più orribile possibile'.

Daynes ha immerso la sua attrezzatura informatica in acqua nel tentativo di distruggere le prove, ha detto la forza.

Ma gli agenti hanno ricostruito un quadro del suo comportamento parlando con altri membri della comunità online ed esaminando i loro computer.

ezio x altair

Breck Bednar

Informazioni sulla Fondazione Breck Bednar Memorial possono essere trovate su www.breckbednar.com