SNK One Shots

12,9 K 179 56 Writer: eliryo di eliryo
di eliryo Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Ehi, posso sedermi qui? Indicasti un posto vuoto di fronte a Eren e Mikasa.


Vai avanti!' Armin era più che felice di rispondere.

Appoggia il vassoio sul tavolo e ti senti a tuo agio.



Allora, cosa ne pensi degli esercizi di oggi? Ti chiese Eren mentre gli metteva in bocca una sostanza minacciosa.

Ti sei morso il pane. 'Non è stato poi così male.' I tuoi occhi si aprirono nella sala mensa fino a quando non ti bloccasti con gli occhi marrone chiaro di Jeans. Ti stava fissando chiaramente. Ti ha fatto saltare e ti sei quasi soffocato con il pane.


Stai bene?' Armin mise una mano sulla spalla come per assicurarsi di stare bene.

Forse il pane era troppo stantio ... »Sasha lasciò cadere il vassoio sul tavolo accanto al tuo e si sedette accanto a te.


Ti metti una mano sul petto. 'No, no .. Non era niente ..' Hai preso la tua tazza e hai bevuto l'acqua cercando di dimenticare l'aspetto che Jean ti stava dando.

Hai modificato i posti a sedere in modo da non dover guardare Jean e assicurarti che nemmeno lui potesse vederti.


Sei rimasto al tavolo fino alla fine della cena. Hai provato ad uscire con Sasha, restandole vicino, sperando di evitare Jean.

Quindi Sasha ... 'Hai provato a trovare qualcosa da dire in modo da non separarti. 'Sai ... io ...' All'improvviso sentii una mano tirarti indietro il braccio e fui sbilanciato. Ti sei sentito passare mentre uscivano i tirocinanti in fuga.

justin dibujó citas de blake

Oh, ehi, come ti ha fatto andare? ' Sasha ti ha cercato ma non eri in grado di trovare.

Sei stato trascinato via attraverso il resto della folla di apprendisti. Sapevi già che era Jean a trascinarti via, quindi hai aspettato che si fermasse.


Appena tutti uscirono dall'edificio, Jean lasciò andare il tuo braccio e si sedette. Sei caduto a terra colpendo il fondo contro la pietra fredda. 'Oww ...' Ti sei sporto in avanti e non hai osato guardare dietro di te.

Voi due siete seduti in silenzio. Stavi diventando nervoso e irritato dal fatto che Jean ti avesse trascinato indietro quando avresti potuto passare questo prezioso tempo per riposarti. Hai sospirato profondamente e ti sei alzato dal sedere.

Quindi Jean ... 'dopo pochi minuti di attesa, hai deciso di dire le prime parole. Ti sei voltato e hai guardato il ragazzo mentre ti asciugavi i pantaloni. 'Cosa ti porta qui oggi?'

Perché non sei stato seduto con noi oggi?

movimientos de batalla de gatos guerreros

Importa..?' Gli hai lanciato uno sguardo e hai aspettato una risposta.

Ti ho salvato un posto ... 'Rispose.

Solo uno dei tanti posti aperti in questo posto. Grazie Jean Kirschstein per essere l'essere umano premuroso che sei. ' Hai fatto un gesto con le mani e ti sei inchinato davanti a lui. 'Applaudo alla tua etichetta.'

Ehi, smettila di fare casino ... »Incrociò le braccia.

Mi dispiace, certo, non dovrei da quando ho il volto serio. Mi scuso, signore. Ora lascia che mi allontani adeguatamente dalla tua presenza. ' Ti sei calpestato i piedi mentre ti giravi e raggiungevi la porta. 'Posso sedermi dove voglio Jean. Non ho bisogno che tu scelga e scelga per me, grazie mille! ' E con ciò, la porta venne chiusa con un colpo.

Ti allontanasti con rabbia lentamente pentendoti della tua scelta di parole. Speravi che Jean non lo prendesse troppo duramente, ma speravi di aver ricevuto il tuo messaggio per quel ragazzo dai teschi spessi. Sapevi che ti stava cercando, ma a volte le piccole cose erano troppo difficili da gestire.

Sicuramente voi due avete avuto una cosa, ma non riuscivate a sopportarla quando voleva sempre essere con voi o che voleva solo voi stessi. Ti ha fatto sentire troppo posseduto da lui e ti sei rifiutato di essere la sua cosa.

La storia continua di seguito

Storie promosse

Ti piacerà anche