Libro di Shokugeki no Soma Collection

20K 488 44 Writer: Summersword di Summersword
di Summersword Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

'Soma ...' piagnucolavi steso sul letto della tua stanza.


Soma non ha fornito una risposta coerente, invece ha leggermente grugnito.

'Sono annoiato ...' Hai gemito di nuovo, Soma sospirò e si appoggiò allo schienale della sedia del computer. La sua testa si girò a guardarti e tu gli sorrisi. Le labbra di Somas si contrassero e lui emise un piccolo respiro.



«Ti coccolerò un po 'con te, va bene? Voglio solo vedere se riesco a mettere le mani su questo tonno dal porto di Ooma. ' Soma sorrise finalmente prima di tornare allo schermo del computer. Le tue labbra si incresparono e ti girai di lato in modo che la tua schiena fosse rivolta verso di lui.

Osserva sempre il cibo. Quando mai lo farò pensare a me per un giorno? Un piccolo sospiro lasciò le tue labbra e i tuoi occhi si chiusero. Non hai visto Soma darti uno sguardo adorante,


linksadss
estúpidos hechos al azar

Ti sei svegliato con l'odore di pancetta che sfrigolava su una padella. I tuoi occhi si sono aperti in beatitudine e hai respirato il delizioso profumo.

'Soma?' Hai detto intontito mentre ti mettevi a sedere nel letto condiviso.

Sei scivolato fuori dalle coperte e rabbrividito per la freddezza che sembrava scivolare immediatamente nelle tue ossa.

Hai vagato in cucina e sbattuto le palpebre alla vista davanti a te.

Tutti i tuoi piatti preferiti erano disposti sul tavolo da pranzo, che era praticamente traboccante di cibi deliziosi.

'Soma ...?' Cigolavi, un po 'spaventato dal motivo per cui decise di cucinare così tanto cibo.

'Oh! Sei sveglio, ero preoccupato che dovessi andare a svegliarti io stesso. Siediti, vuoi qualcosa da bere? Chiese mentre continuava a girare la frittata nella padella.

gladio x lector

'Uh ... va bene lo capisco da solo.' Borbottai, girandoti lentamente attorno alla sua figura.

Sbatté le palpebre e ti lanciò uno sguardo confuso.

'Non vuoi che ti serva?' Disse, leggermente scoraggiato dal tuo apparentemente evidente shock per la sua dimostrazione di amore e affetto.

'No, sei impegnato ... io ...' Balbettavi in ​​piedi fermo nel suo sguardo vuoto.

'Non importa, la frittata può aspettare, qui, sedersi, mangiare; altrimenti il ​​cibo si raffredderà '.

Lo lasci spingere sul tuo sedile e avvicinare la sedia al tavolo.

Beh, almeno hai ottenuto il tuo desiderio. Hai pensato, sorridendo a te stesso in segreto. Ignaro ancora una volta dell'occhiata amorevole che il tuo ragazzo ti ha lanciato.