distrutto

STAI LEGGENDO



distrutto

chicklit

Il vedovo Alec Mason non poteva lasciar andare la sua defunta moglie. Diceva ancora il suo nome ad ogni respiro che respirava. Beth Richards era la migliore nel suo lavoro. Era un dottore con una mano curativa. Ha guarito ogni vita che ha toccato. Quindi cosa succede quando entra ...

lector deprimido x

#incidente #rotto #tutto #chicklit #morti #medici #cuore #crepacuore #marito #amore #matrimonio #aborto spontaneo #promesse #romanticismo #segreti #distrutto #wattys2017 #vedova #vedovo #moglie



18. La moglie ubriaca

1.5K 98 25 Writer: As250299 di As250299
di As250299 Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Passarono due giorni prima di Natale quando Alec si ritrovò a fissare di nuovo il cielo. La brezza era fredda e aspra, il cielo scuro e dolce. Non c'era niente di allegro in quella notte. Le stelle erano nascoste dalle nuvole grigie sopra di lui e i raggi lunari non riuscivano a illuminare il balcone del suo appartamento.

Si avvicinò la giacca al petto quando il vento freddo lo colpì di nuovo. Il display dei suoi telefoni era ancora luminoso, mostrando il messaggio che Beth gli aveva inviato. Non sarebbe tornata a casa quella notte. Ed era contento. Anche in quella fredda notte amara, era stato in grado di trovare la pace che non aveva avuto la scorsa settimana.


Amava Beth, le piaceva e tutto andava bene tra di loro. Ripeteva quelle parole come un canto da giorni ormai perché la fantasia sembrava molto meglio della realtà. Quelle parole erano la sua fantasia. Ma la realtà era molto diversa da questa.

La verità era che Alec era innamorato di Beth. Ogni sera dopo il loro ritorno a casa dall'ufficio, andavano subito in camera loro, facendo l'amore l'uno con l'altro in tutti i modi crudi e primordiali fino al mattino. Ma poi quasi come un interruttore, Beth cambierebbe, da una donna passionale crudele che sapeva trucchi nel letto che lo facevano implorare in una donna lontana che non voleva essere vicino a lui dal momento in cui i primi raggi del sole cadono nella stanza.

Non riuscì a capire cosa stesse succedendo fino a tre notti prima, quando vide lo scoppio dei suoi occhi che si spense, rendendo gli occhi senza spirito a cui si stava di solito svegliando. Fu allora, si rese conto che lo stava solo usando come una distrazione. Era tutto ciò che stava diventando per lei. Voleva ancora credere nel contrario, ma sapeva qual era la verità.



La verità era che qualcosa era cambiato quella notte in cui avevano dormito insieme per la prima volta. Qualcosa era cambiato tra loro e ora era una donna che non riconosceva più. La verità era che stava perdendo Beth e lei lo stava solo spingendo fuori, non permettendogli di salvarla.

Chiuse gli occhi e ripeté le parole, Amava Beth, le piaceva e tutto andava bene tra loro e andava a letto.

Beth pulì lo specchio nebbioso del bagno. C'era una signora che la fissava con la faccia vuota e gli occhi vuoti. Il suo corpo doleva per l'esaurimento del volo; il suo viso, noioso e stanco; i suoi occhi, circondati da occhiaie. I suoi capelli bagnati caddero lungo la sua statura senza vita e fissò la donna che era diventata.

Alec non sapeva di trovarsi in un minuscolo motel in un'altra città. Per lui, stava eseguendo un intervento chirurgico di bypass di emergenza che durerà per sei ore. Doveva mentirgli, altrimenti avrebbe fatto domande. Non l'avrebbe lasciata sola. Avrebbe voluto sapere tutta la verità sul suo passato. Avrebbe voluto aiutarla, anche quando non lo voleva.

Ma una parte di lei voleva il suo aiuto. Aiuta a sopportare il dolore che ha sempre provato. Lo voleva qui. Lei lui per tenerla stretta e piangere sulla sua spalla, sentire la sua voce che la calma. All'inizio, sentiva che era la sua distrazione, ma ora stava cominciando a sentire che poteva diventare anche il suo supporto, aiutandola a sopportare il peso che aveva imparato a portare da sola.

Aveva sopportato questo dolore da solo per così tanto tempo, voleva solo sapere cosa si provava a condividere con qualcuno. Come se stesse facendo il suo dolore per aver perso Melissa.

Ma questo la rendeva anche spaventata. Condividerlo con lui significava anche lasciar andare tutto. E non era pronta a lasciar andare i ricordi che le procuravano tutto questo dolore.

Il dolore era il suo unico modo per riviverli. E lei non voleva lasciarsi andare.

Quando la mattina dopo Alec si svegliò, sapeva cosa doveva fare. Doveva parlare con sua moglie. Era un sabato mattina, sarebbe tornata a casa presto. Lo faceva sempre dopo un intervento serale. Fu allora che decise di parlarle di quello che stava succedendo tra loro. Loro devono. Era troppo per lui sapere che era solo la sua distrazione.

La storia continua di seguito

Storie promosse

Ti piacerà anche