Triste vicenda. : solo una conversazione

30.6K 50 21 Writer: AlexaCesa di AlexaCesa
di AlexaCesa Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Ragazzo: Ehi, ciao!



china x lector

Ragazza: Ehi.

Ragazzo: Mi sei mancato a scuola oggi. Perché sei stato lì?



Ragazza: Sì, ho dovuto andare dal dottore.

Ragazzo: Oh davvero? Perché?


Ragazza: Oh, niente. Solo alcuni scatti annuali, tutto qui.

Ragazzo: Oh.

Girl: Allora cosa avete fatto oggi ragazzi in matematica?



Ragazzo: Non ti sei perso nulla di eccezionale, solo un sacco di note.

Ragazza: Va bene, bene.

Ragazzo: Sì.

Ragazza: Ehi, ho una domanda da porre.

Ragazzo: Okay, chiedi via.

Ragazza: Quanto mi ami?

Ragazzo: Sai che ti amo più di ogni altra cosa in questo mondo.

Ragazza: Sì.

Ragazzo: Perché me l'hai chiesto?

Ragazza: * silenzio *

Boy: Qualcosa non va?

Ragazza: No. Niente affatto. Um. Quanto ti importa di me?

Ragazzo: Ti darei il mondo in un batter d'occhio se potessi.

Ragazza: Lo faresti?

Ragazzo: Sì certo che lo farei. * sembra preoccupato * C'è qualcosa che non va?

Ragazza: No, va tutto bene.

Ragazzo: Ne sei sicuro?

Ragazza: Sì.

Ragazzo: Va bene. Lo spero.

Ragazza: Moriresti per me?

Ragazzo: Prenderei un proiettile per te ogni giorno, hun.

Ragazza: Davvero?

Ragazzo: Qualsiasi giorno. Ora, sul serio, c'è qualcosa che non va?

Ragazza: No, sto bene. Stai bene. Stiamo bene. Tutti e tutto bene.

Ragazzo: Va bene.

Ragazza: Beh, devo andare. Ci vediamo domani a scuola.

Ragazzo: Va bene, ciao. Ti amo!

Ragazza: Sì. Ti amo anch'io. Ciao.

IL PROSSIMO GIORNO A SCUOLA

Ragazzo: Ehi, hai visto la mia ragazza oggi?

Amico: No.

Ragazzo: Oh.

Amica: non è stata qui neanche ieri.

Ragazzo: lo so. Si è comportata in modo strano al telefono ieri sera.

Amico: Beh, amico, sai come sono le ragazze a volte.

Ragazzo: Sì, ma non lei.

poemas cristianos para una madre

Amico: non so cos'altro dire, amico.

Ragazzo: Okay, devo andare in inglese. Ci vediamo dopo la scuola.

Amico: Sì, devo andare alla scienza. Dopo.

QUELLA NOTTE

Ragazza: Ciao?

Ragazzo: Ehi.

Ragazza: Oh, ehi.

Ragazzo: Perché sei andato a scuola oggi?

Ragazza: Uh, ho avuto un altro appuntamento con il dottore.

Ragazzo: Sei malato?

Ragazza: Uhm, devo andare. Mia mamma chiama dall'altra linea.

Ragazzo: Aspetterò.

Ragazza: Potrebbe volerci un po 'di tempo. Ti chiamo più tardi.

Ragazzo: Va bene. Ti amo.

-molto lunga pausa-

Ragazza: * con le lacrime agli occhi * Guarda, penso che dovremmo scioglierci.

Ragazzo: Cosa ?!

Girl: È la cosa migliore per noi in questo momento.

Ragazzo: Perché?

Ragazza ti amo.

LA RAGAZZA NON VIENE A SCUOLA PER 3 ALTRE SETTIMANE E NON RISPONDE AL SUO TELEFONO

Ragazzo: Ehi amico.

Amico: Ehi.

Ragazzo: come va?

Amico: niente. Ehi, hai parlato con il tuo ex ultimamente?

Ragazzo: No.

Amico: Quindi non hai sentito?

Ragazzo: senti cosa?

Amico: Uhm, non lo so

Ragazzo: Amico, dimmelo e basta!

Amico: Uh. Chiama questo numero, 433-555-3468.

Ragazzo: Va bene, grazie!

IL RAGAZZO CHIAMA IL NUMERO DOPO LA SCUOLA

Voce: Ciao, Suppam County Hospital. Questa è l'infermiera Victoria.

Ragazzo: Uh, devo avere il numero sbagliato. Sto cercando il mio amico.

Voce: Qual è il loro nome, signore?

* ragazzo dà informazioni *

Voce: Sì, questo è il numero giusto. È uno dei nostri pazienti qui.

Ragazzo: Davvero? Perché? Quello che è successo? Com'è lei?

Voce: il suo numero di stanza è 646 nell'edificio A, suite 3.

Ragazzo: COSA È SUCCESSO ?!

Voce: Per favore, vieni, signore, e puoi vederla. Addio.

Ragazzo: ASPETTA! NO!

IL RAGAZZO VA ALL'OSPEDALE E ALLA SALA 646, COSTRUENDO UNA, SUITE 3. LA RAGAZZA SI TROVA NEL LETTO DELL'OSPEDALE.

Ragazzo: Oh mio Dio, stai bene?

Ragazza: * silenzio *

Ragazzo: Caro, parla con me!

Ragazza: Io ..

Ragazzo: Tu cosa?

Girl: Ho il cancro e sono in supporto vitale.

Ragazzo: * scoppia in lacrime *

Girl: Stanno togliendomi stasera.

historias calientes del doctor

Ragazzo: Perché?

Ragazza: Volevo dirtelo, ma non ci sono riuscito.

Ragazzo: Perché non me l'hai detto?

Ragazza: Non volevo ferirti.

Ragazzo: Non potresti mai farmi del male.

Ragazza: Volevo solo vedere se tu provavi per me la stessa cosa che provavo per te.

Ragazzo: Eh?

Ragazza: Ti amo più di ogni altra cosa. Ti darei il mondo in un batter d'occhio. Morirei per te e prenderei un proiettile per te.

Ragazzo: * pianto *

Ragazza: Non essere sempre lì con te.

Ragazzo: Allora perché mi hai lasciato?

Infermiera: Giovane, l'orario di visita è finito.

Il ragazzo lascia e più tardi quella notte la ragazza viene tolta dal supporto vitale e muore, ma ciò che il ragazzo non sapeva è che la ragazza gli ha fatto solo quelle domande in modo che potesse sentirlo dire un'ultima volta. Ha rotto con lui solo perché sapeva di avere solo 3 settimane in più da vivere e pensava che gli avrebbe causato meno dolore e gli avrebbe dato il tempo di superarla prima di morire.

GIORNO DOPO

Il ragazzo viene trovato morto con una pistola in una mano e un biglietto nell'altra.

LA NOTA DETTA: