Insegnante cattivo

STAI LEGGENDO



Insegnante cattivo

romanticismo

leggilo e basta.

#cattivo ragazzo #Cayden #caldo #hotteacher #amore #loveislove #sexy



Parte 1

326 2 0 Writer: VaVaVom di VaVaVom
di VaVaVom Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Primo capitolo - Sig. Callovo



Quando ha mai senso? Mormora Valentina, sfogliando il suo taccuino intonacato di segni e disegni come promemoria.



L'inglese non è difficile, Val », risposi. Girai il quadrante sulla mia serratura e aprii il mio vecchio armadietto arrugginito per afferrare i miei libri. Le tonalità blu stavano lavando via l'interno, promuovendo un disgustoso colore verde per presentarsi.

Sei naturalmente dotato, Ahthea. È diverso, 'scattò Valentina, le sue sopracciglia perfette modellate per la frustrazione. La fissai e sospirai.

Non hai parlato con la signora Valskeny? Chiedo, afferrando il mio raccoglitore. Mi guarda con uno sguardo curioso, poi scoppia in un sorriso.



historias cortas de lesbianas

Non hai sentito?

Hai sentito cosa?

È partita durante il fine settimana; pensionamento anticipato. Ora c'è una nuova insegnante di inglese, 'Valentina sorride in grande, e si sporge in avanti.' Ed è fottutamente eccitante. '

Ho casto. Lei scrolla le spalle e chiude il suo libro. Mi dà un rapido abbraccio e se ne va con un addio alle sue spalle proprio mentre suona la campana.

Alzo gli occhi al cielo e mi porto i libri sul petto, appoggiandomi contro il mucchio di studenti che mi si avvicinano. Non ero impopolare per dire, ma non ero nessuno per cui la gente si facesse da parte.

Mi sono girato i capelli mentre mi muovevo per i corridoi affollati. Gemetti, sperando che i miei capelli rossi appena tinti non si appannassero, e mi facevo largo tra la folla verso la mia classe di inglese.

Con uno sbuffo, mi sedetti al solito posto, in prima fila, e mi sistemai i capelli in modo che riposassero in una coda di cavallo che mi ricopriva la schiena. Mi sono appoggiato all'indietro e ho tirato un sospiro di sollievo, chiudendo gli occhi per raccogliere me stesso.

Gli studenti hanno riso intorno a me e hanno parlato tra di loro, prima di tacere, lasciando la stanza completamente silenziosa. Li ho ignorati e ho toccato la mia scrivania con le unghie. È stata una pratica terapeutica per me.

Saltai alla voce ruvida e roca che mi sussurrò l'orecchio destro. L'aria calda mi sfiorò la guancia mentre spalancavo gli occhi.

Un uomo era in piedi davanti a me, con la testa appoggiata all'orecchio. Aveva piercing ovunque e tatuaggi insignificanti che gli coprivano il collo, che potevo vedere da lui essere a pochi centimetri da me. I suoi capelli mi ricaddero in faccia; sapeva di vaniglia e fumo.

Il respiro mi si bloccò in gola mentre si sporgeva all'indietro e i suoi occhi color smeraldo mi brillavano, un ghigno che giocava alle sue labbra.

Non è questo il pisolino, signorina ', respirò, la bocca curva perfettamente per formare le parole. Lo guardai a bocca aperta come un idiota, incapace di parlare.

Alla fine, il suo io inebriante si alzò e distolse lo sguardo, il sorriso non cadde mai. 'Non farlo di nuovo, questo include tutti voi.'

datos de tokyo ghoul

L'uomo andò verso la parte anteriore dell'aula e prese un pezzo di gesso. Con una abile calligrafia, scrisse il suo nome alla lavagna. La classe si stupì e fischiò quando si voltò, mostrando il sedere alla folla, che era infilato in una fessura di jeans attillati.

Con una risatina, il signor Callovo si voltò e agitò la mano. 'Niente di tutto ciò, ragazzi, sto provando a mantenerlo professionale', la sua voce si era sciolta e roca, irradiandomi nelle orecchie. 'Ormai hai indovinato la probabilità, sono il tuo nuovo insegnante di inglese, e non vedo l'ora di conoscerti tutti,' fece una pausa e mi sorrise con uno sguardo. 'Soprattutto quelli assonnati.'

Arrossivo e guardavo in basso, sentendo il suo sguardo fisso su di me mentre tenevo gli occhi sulla mia carta vuota. La classe rideva ai loro posti e sapevo che tutte le ragazze gli stavano facendo gli scherzi e che i ragazzi ne erano rimasti colpiti.

La storia continua di seguito

Storie promosse

Ti piacerà anche