La vita è strana - Oneshots

1.6K 16 15 Writer: StephanietheBi di StephanietheBi
di StephanietheBi Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Prima di tutto, vorrei dire SMUT WARNING YA HOES
In secondo luogo, ho eliminato tutto il mio altro fanfic 'smut', dato che erano completamente stupidi e terribili e non volevo tenerli qui. Ad ogni modo godetevi queste femmine. Anche la vita è strana 2 se finalmente confermata



EDIT: HOLY SHIT IT HA DETTO CAMERA DORK ALL'INTERNO DELLA DORM ROOM LMAO KILL ME NOW

Max e Chloe erano nel dormitorio di Maxs. La bruna stava studiando per un prossimo esame e invitò Chloe ad aiutarla. Naturalmente, Chloe non ha fatto altro che aiutare.
'Chloe, sul serio, ho bisogno di studiare.' Max sospirò, guardando la sua ragazza seccata mentre continuava a frugare nelle lentiggini di Maxs. 'E smettila di toccarmi il viso!' Le disse Max, dandole una pacca sulla mano.
'Oh, cmon, Maxaroni!' Chloe rise. 'Fare una pausa. Hai studiato per circa quindici ore!
'Chloe, sono passati cinque minuti.' Max lo fissò senza mezzi termini.
Chloe sedette lì, riflettendo per un momento, e poi sorrise. 'So cosa ti farà smettere di studiare.' Si spostò sul retro di Max, ignorando gli sguardi confusi delle sue amiche e l'abbracciò da dietro.
'Chloe, a meno che tu non abbia il potere di farmi passare magicamente il mio esame, probabilmente non mi aiuterai.' Max sospirò, posando il libro.
'Forse non ti aiuterò,' indicò Chloe al libro. 'Ma posso sicuramente aiutare con questo.' Iniziò a baciare il collo di Max e a succhiarlo, lasciando segni. Max roteò gli occhi, ma non fermò Chloe. La ragazza dai capelli blu sorrise e spostò lentamente una mano nei pantaloni di Maxs. La bruna ansimò piano mentre si rendeva conto di cosa stava facendo Chloe.
'Chloe, altre persone sono in giro.' Mormorò Max, consapevole delle dita punk che le entravano.
'Così? Lo abbiamo fatto milioni di volte con i miei genitori in giro. ' Chloe si strinse nelle spalle, muovendo il polso e facendo dimenare Max. 'Cosa c'è che non va nel farlo qui?'
'Questa è la mia scuola, Chlo.' Max sussurrò duramente, gemendo alla sensazione che Chloe stava portando. 'Ugh, cazzo ...'
'Mi sembra che non ti interessi.' Chloe ridacchiò, muovendosi più velocemente. Usò la mano sinistra per sollevare lentamente la camicia di Maxs ed espose il seno. La bruna arrossì e chiuse gli occhi mentre Chloe continuava a far rimbalzare le tette. Gemette, afferrando il braccio destro di Chloes e stringendolo mentre la ragazza dai capelli blu si muoveva ancora più velocemente.
'Cazzo ... Chloe ... dannazione ...' ansimò Max. Chloe cominciò a baciare di nuovo il collo di Maxs, riempiendolo di estasi. Continuava a gemere più forte fino a quando un gemito divenne troppo forte. Chloe ridacchiò, spostando la mano sinistra e coprendosi la bocca di Maxs.
'Non essere troppo rumoroso, Maxine. Non vogliamo che tutti ti sentano. Lo prese in giro Chloe.
'Max, mai ... mai.' Si lamentò la bruna. Chloe non disse nulla; invece spinse un altro dito dentro il suo amante, facendo sussultare Max e gemere. Ruotò i fianchi al movimento del polso di Chloes. Dopo un momento, Max emise un urlo silenzioso mentre il mondo diventava bianco. Sbatté le palpebre alcune volte, lasciando che la sua vista tornasse alla normalità. Tutto il suo corpo tremò mentre si rilassava su Chloe. La ragazza dai capelli blu tolse le dita dall'amante e le guardò, prima di asciugarle sul letto di Maxs.
'Amico, sul serio?' Chiese Max.
'Ho pensato che starò con te stasera. Potrebbe anche salvare un po 'per dopo.' Chloe fece l'occhiolino.
'Sei terribile.' Max gemette, cadendo sul suo letto. 'Immagino di aver bisogno di una pausa dallo studio.' Ammise, sorridendo e arrossendo leggermente. Chloe ridacchiò mentre si sdraiava con la sua ragazza.
'Questo è il motivo per cui sono qui.'
'Ehi Chlo?' Chiese Max dopo pochi minuti.
'Hmm?'
'Sai che ti amo vero?'
'Uh, sì, ma cosa ...'
'E non ti scambierei con niente di giusto?'
'Max?'
'Mi dispiace. Solo ... ho appena realizzato quanto ti amassi. ' Disse Max, le lacrime le rigavano il viso.
'Ti amo anch'io, Max.' Chloe sorrise, abbracciando la sua ragazza in un caldo abbraccio. I due rimasero così per alcuni minuti prima che Max interrompesse il momento.
'Ok, ma sul serio, ho davvero bisogno di studiare.'




poemas cristianos para madres

Sorprendentemente, stasera sono in una fanfic fan quindi ci saranno molti più fan lol. E per hella lot intendo come tre