È mai corretto... rintracciare i tuoi figli usando 'trova il mio iPhone'?

Una mamma preoccupata ha chiesto consiglio perché suo marito non smetterà di monitorare la loro figlia adolescente quando esce di casa.


È un dibattito del 21° secolo che polarizza l'opinione su tutta la linea: va bene usare la tecnologia moderna per tenere d'occhio i tuoi figli?

Un enorme thread su Mumsnet ha recentemente discusso a lungo l'argomento dopo che un membro del popolare forum ha pubblicato un post in cui parlava di preoccupazioni sul marito che seguiva i movimenti della figlia di 18 anni ogni QUINDICI minuti.



L'utente, chiamato 'starraw', ha scritto: 'Se esce, è ogni 15 minuti che la sta seguendo. Non sono molto sicuro di come affrontare questo problema, grazie.'

rosas sucias son violetas rojas son poemas azules


Va bene rintracciare un diciottenne?

Ha poi rivelato che la figlia in questione aveva 18 anni, con orrore e sgomento di altri membri del forum.


Un utente, 'TornFromTheInside', ha risposto: 'È una buona funzione da avere, ma deve essere solo per le emergenze. Finirà per rovinare la struttura e calpestare la sua privacy. È un idiota».

Un altro utente, 'SunnySkiesSleepintheMorning', ha commentato: 'Inquietante come l'inferno. Devi puntare i piedi, altrimenti sembrerà che tu lo stia consentendo e condoni il suo comportamento.'


Il poster originale ha anche rivelato che suo marito aveva causato un 'hoo ha' quando è stata sollevata la possibilità che fosse rimosso dalla lista 'Trova amici' di sua figlia, con lui che ha persino minacciato di riprendersi l'auto che era stata acquistata per il suo 18esimo compleanno. compleanno.

Starraw ha anche detto al forum: 'Lo fa molto di più da quando ha superato l'esame di guida. L'ha spento una volta ed è stata interrogata per la settimana da lui su cosa stava nascondendo ecc. Glielo dico ma lui semplicemente non ascolta.'

Una raffica di risposte ha criticato il comportamento 'inquietante' e 'controllante' del marito, alcuni accusando il poster originale di essere complice delle sue azioni.

'Gabilan' ha detto: 'Allora perché minacciare di portarle via la sua macchina? Perché interrogarla su cosa sta nascondendo? Questa non è ansia. È un maniaco del controllo che non può accettare che sua figlia sia un'adulta indipendente e vuole che sia la bambina di papà per sempre. Non è davvero salutare.'


Mentre 'PinkVoid' ha messo in evidenza un agghiacciante episodio dell'eccellente serie Black Mirror, in cui un dispositivo di localizzazione per bambini è stato utilizzato in modo inappropriato da un genitore eccessivamente preoccupato.

Ha detto: 'C'è stato un episodio di Black Mirror nella nuova serie in cui la madre ha inserito un dispositivo di localizzazione nella sua giovane figlia. Poteva davvero guardare cosa stava facendo sua figlia... è diventato molto, molto inquietante mentre sua figlia stava crescendo e il finale era scioccante. Convincilo a guardarlo! Spiare sua figlia è inaccettabile. Dì a tua figlia di disattivare la funzione».

pobre ana bailo tango english translation

Un genitore preoccupato ha il diritto di monitorare ogni mossa del proprio figlio?

Nell'episodio della quarta stagione della serie Netflix, chiamato 'Arkangel', a una bambina viene iniettato un dispositivo di localizzazione nella sua testa.

Il dispositivo consente alla madre del bambino di vedere il mondo attraverso i suoi occhi, registrando anche i dati relativi alla sua nutrizione e ai livelli ormonali.

Alla fine la tecnologia viene messa fuori legge e, sebbene l'impianto non possa essere rimosso, alla madre viene detto di cessarne l'uso.

Ma la curiosità ha la meglio su di lei e il rapporto con la figlia diventa a dir poco teso, portando a un finale scioccante.

È un dilemma moderno, perfettamente rappresentato nell'episodio di Black Mirror, diretto da Jodie Foster.

In definitiva, la sicurezza di un bambino è fondamentale ed è un atto di equilibrio difficile assicurarsi che siano protetti ma possano comunque godere di un'educazione libera.

C'è un limite di età e, chiaramente, tenere traccia dei ragazzi che hanno più di 18 anni senza il loro consenso è inaccettabile.

Secondo il sito web gpspathfinder.com: 'In contrasto con il malinteso popolare, è necessario portare i bambini’ consenso prima di tracciarli. Anche se i bambini sono al di sotto dell'età legale, i genitori devono consultare attentamente i propri figli prima di monitorarli. Per evitare problemi legali o malcontento, tutti i problemi di sicurezza devono essere discussi a fondo con i bambini. Non è etico rintracciare i bambini ei loro beni senza il loro consulto.'

Questo diventa ancora più preoccupante quando un bambino raggiunge l'età adulta, come dice il sito web: 'Una volta che i bambini raggiungono l'età adulta legale, i genitorinon puòseguirli senza il loro consenso. In ogni caso, i bambini devono essere adeguatamente formati e consigliati sulle sfumature del tracciamento GPS prima di implementarlo.'