Come Slenderman ha incontrato Sally One Shot

STAI LEGGENDO


hamburguesas de bob logan x louise

Come Slenderman ha incontrato Sally One Shot

fanfiction

Vi siete mai chiesti come la dolce piccola Sally Williams abbia incontrato la famigerata creatura senza volto conosciuta come Slenderman? Bene, tutto è iniziato in una fredda notte in un parco ...

vergonzoso se atreve a hacer en público

L'incontro

6.1K 78 43 Writer: CuteHeartz di CuteHeartz
di CuteHeartz Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Il cadavere di Sallys giace impotente nell'erba di un parco. Il suo corpo era nascosto dietro i cespugli. Era stata assassinata da suo zio. Il suo orsacchiotto era al suo fianco. I suoi capelli castani e ricci un tempo belli erano arruffati e aggrovigliati dalla quantità di sangue sulla sua testa. Il sangue secco le coprì la fronte e le piovigginò fino alla guancia. Le sue guance che un tempo erano di un rosa rosato, erano tagliate e ammaccate. Il suo vestito rosa sembrava logoro ed era strappato. Le sue braccia erano coperte di cicatrici e sangue e le sue calze erano sporche, poiché la tettoia si era fatta strada nel fango. I suoi occhi color smeraldo erano ancora spalancati come se fosse morta per paura. Il suo corpo giaceva lì, finché non si avvicinava la notte. Innaturalmente, si alzò a sedere senza alcuno sforzo. Lentamente, si guardò attorno. I suoi occhi color smeraldo mostrarono rabbia, paura e confusione. Si alzò e percorse la strada, sapendo in qualche modo dove stesse andando.



keith x reader

La vendetta è stata sempre così eccitante. Prima ha ucciso suo zio. Quindi, ha ucciso i suoi genitori. Come? Il suo orsacchiotto. Con un sorriso malvagio, Sally uscì di casa ed entrò nel bosco. Camminava e camminava fino a quando non trovò un posto decente sotto un albero e cominciò a piangere. Capannone è stato tradito. Voleva ancora la sua vendetta. Voleva uccidere tutti quelli che conosceva. Voleva assicurarsi che nessuno le facesse di nuovo casino. All'improvviso, Sally sentì una crepa. Smise di piangere e alzò lo sguardo. Ciò che vide di fronte a lei la paralizzò. A pochi metri di distanza, c'era un uomo alto. Era magro come l'albero più sottile, le braccia erano disposte ordinatamente dietro la schiena. Il suo viso non era altro che bianco. Nessun aspetto era sul suo viso. Eppure, si sentiva ancora come se la stesse fissando. 6 tentacoli si muovevano lentamente sulla sua schiena. Lentamente, si alzò. 'Sarai mio padre?' Lei disse. Si avvicinò a lui e gli abbracciò le gambe. All'improvviso, sentì dei tentacoli che le avvolgono la vita e la sollevano, fino a quando non si sente messa delicatamente tra le braccia dell'uomo. La tenne stretta, restando in silenzio. Lo abbracciò forte e pianse nel suo petto. Quindi l'uomo parlò: 'Sono Slenderman. Ti crescerò come mio. Vieni, ti sto portando in un regno in cui i mostri sono liberi di vagare. Vivrai nella mia dimora, dove vivono molti altri mostri. Sarai felice.' E poi, Slenderman si voltò e camminò nel bosco. Il pianto di Sallys lentamente si allontana mentre entrano nel regno di Creepypasta.