Richieste di Hetalia Oneshots aperte

STAI LEGGENDO


Richieste di Hetalia Oneshots aperte

fanfiction

Ciao! Farò oneshots di Hetalia Reader! Potrei fare limoni, se mi viene chiesto se sento l'impulso. Probabilmente non ce ne saranno molti anche se dispiaciuti. Non mi dispiace. No yaoi o yuri. Farò 2p e le richieste sono aperte.

saluda a jeff y sally

#2p #2ptalia #anime #Inghilterra #fanfiction #Germania #Hetalia #hetaliaxreader #uno #oneshosts #richieste #scatti #xreader

2P Japan Insicure! Lettore

2.7K 47 14 Writer: Babybrowneyes200 di Babybrowneyes200
di Babybrowneyes200 Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Il tuo pov

Eri sempre completamente coperto. Indossavi felpe e jeans, indipendentemente dal tempo, perché non riuscivi a sopportare il tuo corpo. Ti sei sentito male nella tua pelle. Avevi delle belle caratteristiche, anche se nessuna di queste si è rivelata giusta. Ti ha sempre ricordato un dipinto di Picasso.


linksadss

Ad ogni modo, hai passato i tuoi giorni e il tuo lavoro come parte dell'Asse. Erano gli unici paesi che erano carini con te e la parola simpatica deve essere usata in modo impreciso. Bello significava che non ti chiedevano nulla sul modo in cui ti vestivi o ti criticavano se nascondevi il viso. Poi c'era Kuro. Non intendeva tanto quanto sembrava curioso. Durante le riunioni ti fissava dall'altra parte del tavolo, i suoi occhi rossi ti bruciavano in modi che non pensavi fossero possibili mentre scriveva sul suo taccuino. Stranamente, questo è ciò che ti ha riunito e ti ha costretto a nasconderti di più da lui. Più ti nascondevi, più scriveva nel suo libro. Hai anche notato che quando eri da solo a casa sua, scarabocchiava di più, più velocemente. Lo hai fissato mentre lo faceva.

Ehi, Kuro. Posso chiederti una cosa ', hai chiesto. Alzò gli occhi, annuendo bruscamente.

Lui rispose, annoiato.

Cosa stai scrivendo? Posso dire che non stai prendendo appunti, ma stai sempre scrivendo, quindi stavo cominciando a chiedermi ', hai detto, tirando le maniche della tua felpa sopra le tue mani S / T senza accorgertene.

Sto disegnando, in realtà ', ha detto. Hai inclinato la testa da un lato, chiedendoti cosa stesse disegnando. Di solito tieni i capelli coperti dal cappuccio della felpa o di una sciarpa. Non dovevi farlo, ma ti sentivi costretto a tenere il più nascosto possibile. Hai sentito una piccola ciocca di capelli H / C cadere sul tuo viso da dove erano raccolti. Anche lui ha notato.

Posso chiedere cosa stai disegnando? ' Hai chiesto, rimettendolo a posto. Fissò il punto in cui era caduto per un secondo prima di guardare in basso e disegnare qualcosa.

Soprattutto, 'disse con indifferenza. Hai arrossito, pesantemente e saltato un po '. Perché mai ti sceglierebbe come soggetto? Sembra che tu sia fatto di pezzi di un puzzle messi insieme erroneamente per creare un'immagine diversa da quella desiderata.

Sputai, agitando le mani leggermente freneticamente. 'Per cosa diavolo?'

Mi chiedo come sembri nudo », disse. Sempre schietto. Hai aperto e chiuso la bocca, cercando parole e non trovandone. Kuro sorrise, sorrise davvero. Sorride davvero solo quando pensa a qualcosa di perverso. Hai respinto l'idea di ciò che ha detto essere vero. Doveva mentire. Eri l'apice dello strano e abbastanza sbagliato da causare problemi. Entrambi vi siete fissati per un secondo e hai pregato che non sapesse cosa stavi pensando.

Non vorrai vederlo, 'Hai riso, goffamente.

Vorrei, 'disse.

Stai scherzando e questo è crudele, sai, 'hai detto, tirando le ginocchia al petto e tentando di nasconderti in te stesso.

Non scherzo ', disse, gli occhi che bruciavano nei tuoi. Hai sussultato e distolto lo sguardo. Non era stato un aspetto particolarmente acido, ma era abbastanza per farti dimenare.

Hai mormorato. Ti ha tenuto il libro all'improvviso. Lo hai fissato, stupidamente.

ravenpaw x tigerclaw

Fammi sapere se sono vicino ', ha detto. Hai deglutito, aprendo il libro con dita tremanti.

Eccoti lì o la tua faccia, comunque. Il corpo aveva torto perché era giusto. Lo stomaco era piatto, la schiena curva in modo aggraziato mentre conduceva nel sedere che, a sua volta, scorreva in gambe perfettamente scolpite. Mentre gli occhi viaggiavano, trovarono seni e ossa del collo perfettamente simmetrici che erano troppo importanti per essere tuoi. Sembrava un modello, come qualcuno che potresti solo qualificare come perfetto. La tua bocca fece un sorriso amaro. Questa ragazza non era un dipinto di Picasso, era una Gioconda e tu avresti voluto essere davvero tu.

Storie promosse

Ti piacerà anche