una scoperta di ragazze

STAI LEGGENDO


una scoperta di ragazze

romanticismo

malia scopre che il suo partner di cinque anni sta inviando messaggi e immagini sessuali a una donna che ha trovato su un'app di social media. ha bisogno di negare se stessa perché il suo partner non è nel bdsm. La loro relazione è stata stagnante per ...

#bdsm #imbrogliare #erotica #fantasia #lesbica #sessuale



nacimiento doloroso

Punizione

2.5K 4 1 Writer: Missing-my-soul di Missing-my-soul
di Manca-my-soul Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Xavier mi mostra un anello di metallo circolare con due anelli, un lungo pezzo di metallo si collega all'anello e ha un dildo su di esso. Nell'altra mano c'è una piccola serratura con una chiave. 'Questa è una cintura di castità, per le prossime due ore la indosserai, ma non sborrerai.' Dice Xavier mentre apre la cintura e lentamente mette le mie gambe su entrambi i lati del pezzo di metallo. Una volta che mi passa le ginocchia, rallenta ancora di più. 'Malia, dato che sei già bagnato, questo dovrebbe adattarsi molto facilmente a te.' Prende il dildo, lo posiziona proprio di fronte al mio ingresso e con un rapido movimento della sua mano lo infila in me e un lamento sfugge alle mie labbra. Si alza, prende il lucchetto e riunisce i due anelli e blocca la cintura. 'Adesso alzati e vestiti. Voglio che tu esca a pranzo e torni alle sei quando lo toglierò. Xavier dice di allontanarsi da me.

Mi alzo, sento il peso sconosciuto del dildo dentro di me. Non so come potrò andare in giro con lui per quattro ore! Raccolgo il mio vestito e lo indosso con le zeppe. Una volta vestito, Xavier si gira, mi affronta e mi conduce all'ingresso principale. 'Malia, non fare tardi, altrimenti rimarrà più a lungo', mi dice. Ho la sensazione che si stia divertendo. 'Sì, signore' rispondo uscendo dalla porta. Tiro su la mia superba app e chiedo una macchina, mi porta al centro della città. Vado in giro per il mercato all'aperto, guardando frutta e verdura fresca, alcuni vestiti e altre bancarelle. Pranzo in metropolitana e mi piace guardare alcune persone. Il peso non familiare all'inizio era fastidioso, ma ora il mio corpo lo sta abituando e tutto ciò che voglio fare è macinarlo. Sposto la mia posizione sul sedile per un'angolazione migliore, ma il dildo è profondamente inserito e non si muoverà. Ho la sensazione che stasera sarò eccitato da morire. Guardo l'orologio e ho ancora due ore prima di dover tornare al club, decido di andare al negozio di libri più vicino e sfogliare i libri.


linksadss
bromas divertidas de venganza

Mentre varco le porte, decido di essere morto e andato in paradiso tre piani di soli libri. Potevo sentire i miei soldi immaginari già scomparire. Scatto foto di libri che desidero davvero per poterli prendere in seguito o prenderli in prestito dalla biblioteca, la fotocamera del mio telefono è la mia migliore amica in una libreria. Alle quattro meno un quarto decido di tornare al club perché il dolore dentro di me è così forte.

Alle quattro busso alla porta e aspetto che qualcuno la apra. Nessuno viene. Busso di nuovo, ancora nessuno viene. Potrebbe essere un test? Mi chiedo, sarò solo paziente. Alle quattro e dieci busso di nuovo, ancora nessuno arriva. Forse è impegnato al telefono con un cliente importante o occupato a ricevere una consegna. Faccio un passo indietro, alzo lo sguardo e individuo due telecamere rivolte alla porta d'ingresso e le saluto. Per fortuna, avrò la prova che sono arrivato alle quattro e non sarò punito di nuovo. Guardo entrambi i lati della porta, sperando di trovare un citofono. Eccolo! Spingo il fondo facendo sapere a chiunque dentro che fuori c'è qualcuno. Aspetto e nessuno mi fa entrare o arriva per aprire la porta. Alle quattro e mezza comincio a perdere la pazienza. Prendo il telefono e decido di chiamare direttamente Xavier. 'Sig. Romano, come posso aiutarti oggi? la sua voce mi riempie l'orecchio. 'Sig. Romano questa è Malia. Sono arrivato al club come discusso alle quattro e sto aspettando che qualcuno apra la porta da mezz'ora. ' Dissi con voce dolce, che gli avrebbe fatto venire il mal di denti. C'è un silenzio da parte sua. 'Hmm, Malia, mi dispiace, ma mi ero completamente dimenticato di te, avevo un appuntamento fuori città anche alle quattro', disse. 'Mi scusi?' Chiedo scioccato. 'Quando tornerai?' Chiedo. Un silenzio di nuovo dalla sua fine. 'Stasera tornerò verso le sette in punto.' ha detto 'Quindi ti aspetti che indossi questa cintura di castità per altre due ore e mezza? Che cazzo? Quasi quasi lo grido. 'Mi dispiace davvero per Malia. Ho solo una chiave per quel lucchetto e ho la chiave su di me ', spiega piano. Oh motherhumper, sono già eccitato come un cazzo e si aspetta che me ne occupi più a lungo. Mi vuole all'inferno, decido. Purtroppo al momento non è possibile fare nulla. Non posso andare da un fabbro per togliere la serratura dalla cintura di castità. L'immagine di me che lampeggia un fabbro sconosciuto mi viene in mente e rido silenziosamente.

Quando arriverai in città, mandami un messaggio e ti incontrerò al club. ' Dico nel suo silenzio. Torno al letto e colazione sperando di fare un pisolino, prima che Xavier ritorni, ma mentre provo a dormire decido come lo affronterò quando tornerà.

Alle sette sono di nuovo al club neanche un minuto dopo la porta si apre e Xavier è lì con l'aria stanca, la cravatta allentata al collo. Mi prende la mano e mi conduce nel suo ufficio un silenzio ci segue, ognuno di noi non si dice una parola. Alzo il vestito in vita Appena sopra la cintura di castità. Si toglie la chiave dalla tasca e la sblocca. Cade sul pavimento e ne esco e lascio cadere il vestito. Questa azione parla più delle parole stesse. Xavier mi guarda negli occhi 'Mi dispiace Malia, avrei dovuto prima controllare il mio programma e assicurarmi che non si scontrasse con il tuo appuntamento. Sono nel torto. ' Dice con sincerità nella sua voce. Voglio arrabbiarlo, ma non gli chiedo invece 'Ti sei mai dimenticato di uno dei tuoi sottomarini prima?' il rimpianto gli lampeggia negli occhi 'No'. 'Non voglio un dom che si dimentichi di me quando è fissato un appuntamento.' Lo guardo. Mi giro e esco dal suo ufficio e fuori dal club. Troppe volte in passato, anche con la mia relazione con Peter, sono stato relegato in secondo piano, nessuno è preoccupato per i miei desideri o bisogni. Una relazione dom / sub riguarda il fatto che entrambi i partner si ricevano e si prendano cura l'uno dell'altro, rispettando gli altri desideri e bisogni. Ogni sua richiesta è stata rispettata come avrei dovuto in questo, ma mi sono dimenticato in un secondo quando si presentano affari, avrebbe potuto inviarmi una e-mail o inviare un messaggio non appena si fosse reso conto di avere un altro appuntamento ma non l'ha fatto. Onestamente non sapevo cosa pensare. Torno in hotel.