Full Bladder: una storia vera

STAI LEGGENDO


Full Bladder: una storia vera

Saggistica

Una storia vera sul mio più disperato bisogno di fare pipì. Godere.

#disperato #saggistica #fare pipì



Desperate Full Bladder

12.8K 12 8 Writer: Deadlywriter123 di Deadlywriter123
di Deadlywriter123 Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Storia vera di quando ero in quinta elementare:

Mi sono svegliato con mio fratello che mi urlava di alzarmi. 'Siamo in ritardo!' Sono saltato giù dal letto e ho guardato l'orologio. Avevamo quindici minuti per prepararci a scuola! Mi sono vestita e sono scesa a prendere dei cereali. 'Ti ho preparato del tè.' Disse mia madre mentre mi porgeva una grande tazza di tè caldo. L'ho inghiottito e poi ho preso due grandi bicchieri di succo d'arancia. Andai rapidamente in bagno a lavarmi i denti. Ho quasi fatto pipì, ma avrei fatto tardi a scuola e comunque non avrei dovuto andare troppo male.


linksadss

Il tragitto in auto per la scuola dura circa un'ora e 20 minuti. Ho una vescica forte anche in quinta elementare, ma dopo cinque minuti in macchina ho iniziato a sentire tutti i liquidi che ho bevuto unirsi alla pipì notturna nella vescica. Probabilmente avrei dovuto fare la pipì prima di partire. Ho pensato. Ma avrei dovuto tenerlo fino a quando non sarei andato a scuola. Ero molto timido e non volevo dire a mia madre che dovevamo fermarci per una pausa banale.

Altri cinque minuti dopo, quello che ho bevuto a colazione stava sicuramente entrando nella mia vescica. Merda, è peggio di quanto pensassi ... ho ancora più di un'ora prima di arrivare a scuola. Da aggiungere al lungo viaggio in macchina, c'è stato un incidente in autostrada e stavamo andando in paraurti per il traffico paraurti. Non ho ancora dovuto fare pipì troppo male, ma ho iniziato casualmente a incrociare le gambe molto. Dieci minuti dopo, cominciavo a sentirmi a disagio. La mia vescica si sentiva un po 'piena, quindi era sensibile. Spostai il peso dalla vescica, tenendomi sulla maniglia sopra il finestrino della macchina. Va bene. Un'ora dopo, puoi farlo.

Venti minuti dopo, la mia vescica era piena e stavo iniziando a diventare un po 'disperato. Le gambe mi si incrociavano e mi sporsi in avanti per scaricare la pressione dalla vescica dolorante. Altri venti minuti dopo, oddio, ho dovuto fare pipì. Ero disperato ed era difficile concentrarmi su qualcosa di diverso dalla mia vescica. Sollevai la gamba e mi sedetti sul tallone. Sei quasi arrivato, venti minuti.

A cinque minuti dalla mia scuola, dio, ero così disperato. Non ho potuto fare a meno di dimenarmi. L'auto finalmente parcheggiata fuori dalla scuola, giusto in tempo. Ho salutato il più velocemente possibile e sono corsa a scuola. Bene, ho camminato rapidamente perché la corsa avrebbe disturbato la mia vescica pesante. Dio, per favore, lasciami fare pipì Sono così disperato.

4 meses de novios

Entrai nella mia classe, gettai giù lo zaino e provai a rimanere immobile mentre alzavo la mano per chiedere di usare il bagno. Con mia sfortuna, proprio prima che il mio insegnante mi chiamasse, suonò un allarme. Un'esercitazione antincendio.

Merda, perché dobbiamo averlo adesso? Strinsi le cozze mentre scendevo le scale, le gambe incrociate. La mia vescica era così grande e sotto pressione. Dio avrei dovuto fare la pipì prima di partire. Almeno avrei potuto liberare la mia pipì mattutina dalla vescica. Ora dodici ore di pipì bollente e dorato sono intrappolate nella mia vescica che esplode.

Scesi le scale e fuori dalla parte anteriore dell'edificio. L'aria fredda mi ha fatto ballare disperatamente per un secondo. Oh mio Dio, ho così tanto dolore. Voglio solo lasciarmi andare sulle gambe in questo momento. Incrociai di nuovo le gambe e trattenni il tè e il succo con tutte le mie forze. Sentii un leggero sgobbare nelle mutande e poi un altro. La mia vescica era così sotto pressione che mi faceva male rilasciare quei dribbling allettanti. Dio, sta venendo fuori. Sono così disperato.

Alla fine, dopo quello che sembrava per sempre, siamo tornati nell'edificio. Per fortuna ho salito le scale. Strinsi le cosce insieme mentre usciva un gocciolamento sempre più lungo, facendo sentire la mia figa la pipì calda e bagnata. Gemetti di dolore mentre riprendevo il controllo. Alla fine tornammo in classe. Proprio prima che potessi chiedere di usare il bagno, il telefono squillò. La mia insegnante lo raccolse. Ero così vicino a farmi esplodere la vescica. Un'altra goccia di pipì bollente scivolò fuori. Incrociai le gambe e strinsi leggermente la figa con la mano. A questo punto, il tè e il succo stavano uscendo dalla mia vescica in maniera incontrollata. La mia vescica impaccata e scoppiata mi ha messo così tanta pressione sulla figa. Se mi rilassassi per un secondo, le mie cozze stanche rilascerebbero la gloriosa pipì. Incrociai più forte le gambe e alla fine il mio insegnante fu finito al telefono.

Gli corsi incontro, a gambe incrociate. 'Per favore, posso usare il bagno?' Ho supplicato, mentre le mie gambe danzavano sotto la mia ENORME vescica. 'Sicuro.' Disse, e fortunatamente mi trascinai il più velocemente possibile in bagno. Quando sono quasi arrivato in bagno, la pipì ha iniziato a sgocciolare a un ritmo costante. Nessuno era in bagno, così ho ballato e mi sono trattenuto con la mano. Entrai nella stalla, mi strappai i pantaloni e ...

La mia vescica ha iniziato a scoppiare nel gabinetto. Ho afferrato i lati della stalla mentre gemevo con grande sollievo. La pipì uscì dalla mia vescica traboccante, sibilando meravigliosamente mentre veniva spinta in acqua. 'Ohhhhh maledizione ...' mormorai mentre la mia vescica si svuotava lentamente nel gabinetto. La pipì sibilò e sibilò fuori di me mentre i miei occhi ruotavano indietro e io sospiravo. Ho toccato la mia vescica con gioia e l'ho sentita espellere il liquido dorato. Salii con gioia la pisciata che usciva dalla mia vescica rilassata mentre sospiravo di sollievo. Ho fatto pipì per un minuto! Il mio flusso ha rallentato a dribblare per 20 secondi, ma poi ha ripreso a emettere un sibilo disperato. Ho zampillato per altri due minuti, mentre gemevo costantemente per il sollievo. Mentre mi alzavo sopra il gabinetto, mi appoggiai rilassato contro la stalla. La migliore sensazione di sempre.

Storia vera, speravo che ti piacesse sapere della mia disperazione. : dimmi se vuoi che scriva altri, quelli di finzione. Per favore lascia un commento che mi dice come ho fatto o se hai idee per la storia.