Costretto ad essere uno schiavo del sesso

9.7K 114 13 Writer: angelharness22 di angelharness22
di angelharness22 Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Quando arrivammo a casa circa 20 minuti dopo, avevo le farfalle nello stomaco. Entrammo in un lungo vialetto che conduceva a una grande casa dall'aspetto moderno.


Come diavolo puoi offrire questo posto ?, chiesi stupito per le dimensioni.

Avere un papà ricco comporta alcuni benefici '. Blake sorrise alle sue spalle.



Sono uscito e Jax mi ha aiutato a portare la mia borsa. Blake ha preso il comando, Jax dietro di lui e io li ho seguiti timidamente entrambi.

All'interno c'era un lussuoso paradiso, le ultime console di gioco, la più grande TV che abbia mai visto e grandi divani dall'aspetto confortevole, e quello era solo il soggiorno.


Mi guardai intorno con la bocca senza fiato. La cucina aveva un grande tavolo, con un frigorifero grande come il mio letto e alcuni sgabelli dietro il bancone. C'erano tutti questi diversi elettrodomestici da cucina che non riconoscevo, previsti per un tostapane e un bollitore.

Quando siamo entrati in cucina, i 2 servi che mi piace chiamarli Mike e Ryan stavano giocando a carte.


Quando si resero conto che eravamo a casa, smisero di suonare e ci sorrisero.
'Heyyyy, bentornato a casa.' Disse quello con i capelli corti e appuntiti. 'Sono Mike'
'E io sono Ryan, quello più bello.' Ha scherzato.

Im Az --- '
'Aza, sì, lo sappiamo' disse Ryan guardandomi sorridendo.
'Sembri ancora più bella senza un cazzo in bocca.' Scherzò Mike.
'Che cosa hai appena ...' Feci un passo verso di lui ma Jax mi afferrò il polso.


nalgadas historias gratis

Va bene, basta. ' Disse Blake sorseggiando una coca cola.
'Inizia una nuova partita.' Disse mentre si sedeva.

Dai.' Jax fece un cenno con la testa verso le scale.
'Shell sta dormendo nella mia stanza.' Blake informò Jax.
'Che cosa!?' Ho chiesto oltraggiato.
Continuò a mescolare le carte, mentre parlava, senza guardarmi. 'Starai nella mia stanza.'

No io sono. Non.' Si fermò e mi guardò.
'Cosa ti ho detto, fai quello che dico o ti punirò. Ora sei stato qui cosa, 5 secondi e stai già cercando di piegare le regole. ' Si alzò, camminando lentamente verso di me.
'Stai nella mia stanza.' Mi informò di nuovo, con quel tono basso, rabbioso e terrificante.


Mi afferrò per la gola e affondò le dita nel collo. Non ha detto nulla, mi ha appena fissato. Alla fine mi lasciò andare e io ansimai e tossivo per l'aria.


Si sedette di nuovo e tutti rimasero in silenzio. Jax spinge delicatamente il braccio per seguirlo di sopra.

Mi avvicinai a Blake e gli sussurrai all'orecchio,

Non sono il tuo sacco da boxe. '

Mi trattenni la gola mentre seguivo Jax di sopra.

Mi condusse in quella che sembrava la camera da letto principale e mise la mia borsa sul letto.
'Piccolo consiglio se vuoi sopravvivere qui. Fai quello che hai detto. ' Mi ha detto Jax.

Lo renderebbe così facile per te. Se solo mi sdraiassi e mi trattenessi abbastanza. Non sono un giocattolo con cui giochi. Sono un essere umano. Blake mi ha manipolato per essere qui, e ho accettato, ma non ho mai detto che sarei stato carino. ' Ho urlato.

Si avvicinò di un passo a me. 'Potrebbe essere vero, ma Blake non ti lascerà mai uscire di casa, se le persone iniziano a chiedersi perché hai così tanti lividi.' Mi sfiorò leggermente i capelli e mi toccò il collo dove già si stavano formando dei lividi.

Lo guardai e per la prima volta ci fu emozione. Non aveva un aspetto freddo o fermo. Era morbido e calmo.

Qualcuno si schiarì la gola e Jax si tolse rapidamente la mano. Blake era in piedi sulla porta quando le braccia incrociate ci guardavano.

Se non vuoi la pizza per la quinta notte di fila, potresti voler lottare con Ryan per il telefono. '

lector de rick x

Jax lasciò silenziosamente la stanza. Non volevo che se ne andasse. Ero troppo nervoso per essere lasciato solo con Blake. Mi ha costretto il cazzo in bocca, davanti alla gente, in pubblico. Non posso immaginare cosa farebbe se fossimo soli.

Una volta che Jax se ne andò, Blake entrò ulteriormente nella stanza.
'Sia chiarito questo. Sei mio, quindi fai come dico io. Potrei condividerti con gli altri, ma lo sei mee '. Ha dichiarato.

Si signore.'
'Buona. Ora scendi le scale, così i ragazzi possono vedere cosa hanno ottenuto.

Non sono qualcosa che hai comprato via E-bay. Sono un essere umano vivente, che respira, ricorda che la prossima volta che mi parlerai. Ho schioccato le dita.

Spero che tu non abbia parlato con me, perché parlare sgarbatamente al tuo padrone vale la pena. '

Non sei il mio niente oltre a un brutto sogno ricorrente. Ho sibilato.

seis en una dirección

Dopo non ha detto nulla. Tutto quello che potevo sentire fu il suo respiro rapido e pesante. Si voltò, chiuse e chiuse a chiave la porta. Si voltò di nuovo verso di me sorridendo.

Ho fatto un passo indietro, 'cosa stai facendo'.
'Insegnarti alla disciplina.' Si avvicinò al comodino e tirò fuori una corda.

A cosa serve?'
'Vieni qui e ti faccio vedere.'

Quando non mi mossi, si avvicinò a me e mi spinse sul grande letto king size.

Mi spinse le mani sopra la testa e le legò con la corda alla testa posteriore di legno.

Blake mi slega proprio ora! Ho chiesto.
'Non ancora.' Sorrise mentre strisciava sopra di me.

****PER ESSERE CONTINUA****