Scatti estremamente erotici

76.5K 312 36 Writer: LoverGRL25 di LoverGRL25
di LoverGRL25 Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

La principessa Elandra sospirò una volta chiusa la porta della sua camera da letto per la notte, completamente esausta. La giornata è stata intensa per lei ed è stata più che felice di potersi rilassare per la notte e dormire. Sospirando, si sfilò le pantofole e le lasciò sciatta nel mezzo della stanza sul pavimento. Non le importava abbastanza per rimanere in ordine, soprattutto perché le sue guardie non erano qui a causa di una riunione che si teneva più in basso nel corridoio. Le sue guardie personali hanno insistito per stare con lei per la notte, ma ha rapidamente posto fine a ciò sottolineando quanto fosse importante per loro ottenere un addestramento adeguato per proteggerla. Una notte non avrebbe fatto male, o almeno così pensava.


relación dd / lg

Camminando verso la vanità, si sedette con grazia e prese il suo pettine d'oro. I suoi capelli erano delusi dalle forcine, a spirale lungo la schiena. Prendendo il pettine, iniziò a raccogliere delicatamente tutti i nodi tra i suoi capelli dorati e lunghi. Iniziò a canticchiare la sua canzone preferita che i domestici suonavano durante la cena, persa nei suoi pensieri.

Si fermò, sentendo uno scricchiolio del pavimento di legno dietro di lei. Chi c'era? Non sentì la porta aprirsi. Nella sua confusione, si voltò lentamente con il cuore che le batteva forte nel petto. Non c'era nessuno. Si calmò e tornò a pettinarsi, ma rimase molto vigile. Il suo cuore ha tenuto il passo veloce, chiedendosi se mandare via le sue guardie stasera fosse una buona idea.
Sentendo di nuovo un altro suono, si bloccò chiedendosi se ci fosse qualcosa lì, ma poi immaginò che fosse probabilmente un uccello o qualcosa e stava reagendo in modo esagerato. Dopotutto era stanca, ed era un'alta possibilità che stesse immaginando cose.



Posando il pettine, si voltò verso lo specchio e si esaminò. La sua pelle era ancora impeccabile, ma alcune rughe stavano comparendo intorno ai suoi occhi a causa di tutto lo stress con il suo lavoro. La stanchezza era evidente nei suoi occhi ed essere paranoico non avrebbe fatto nulla di buono per la sua pelle. Oltre al suo viso, il suo corpo era considerato perfetto. La pelle morbida e pallida completava il suo vestito azzurro. I capelli dorati le hanno aiutato a darle l'aspetto di una dea. Anche se aveva sempre pensato che il suo seno fosse troppo grande, poteva dire a tutti gli uomini del castello che gli si avvicinavano ogni volta che passava. Erano grandi e vivaci, spingendo sempre strettamente contro il corpetto del suo vestito, rivelando una scollatura.

La sua vita era piccola, dandole una bella figura a clessidra. Eppure, con tutte queste caratteristiche idealistiche della bellezza, non aveva ancora pretendenti. Che fossero intimiditi dal suo status o dalla sua feroce personalità, non lo avrebbe mai saputo.


linksadss

Emettendo un forte sospiro, iniziò a girarsi e si diresse a letto, ma fu rapidamente fermata da un braccio muscoloso che le avvolgeva la vita, accompagnato dal corpo di un uomo che premeva contro la sua schiena. Lasciando un piccolo strillo, lei si alza di sorpresa mentre lui la tira indietro contro il suo petto. Il suo cuore riprese di nuovo il passo, correndo una maratona mentre i pensieri in preda al panico le attraversavano la testa. Chi c'è nella sua stanza ?! Perché? Cosa voleva? Stava per morire ?!

Non ti preoccupare principessa, penso ancora che tu sia meravigliosa. L'uomo borbottò proprio accanto al suo orecchio, il suo respiro caldo si aprì a ventaglio sul lato del suo viso. I suoi occhi si corrugarono per la confusione, cercando di capire di cosa stesse parlando. Blush le inondò il viso quando si rese conto che la stava osservando per tutto il tempo mentre si stava ispezionando allo specchio. Quindi i rumori erano separati dalla sua immaginazione!

Lei sogghignò disgustata e cercò con tutte le sue forze di allontanarsi dalla sua stretta. Ma con entrambe le sue braccia bloccate intorno alla sua vita, non si mosse. Scavargli il tallone nel piede non ha influenzato neanche lui.

Allontana da me le tue mani insanguinate, diavolo! Questo non è un modo per gestire una donna! Gua 'le fu impedito di chiamare le sue guardie dal piccolo oggetto appuntito che le premeva contro la gola, minacciando di aprirla. Lei deglutì, sapendo che era un coltello. Stava per morire. Le lacrime iniziarono a riversare le sue guance dalla paura e dalla realizzazione di ciò che potrebbe presto accadere.

Storie promosse

Ti piacerà anche