Non lasciarmi solo. Tokoyami Tsuyu

4.4K 83 24 Writer: AnxietyMaybe di AnxietyMaybe
di AnxietyMaybe Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Punto di vista Tokoyami



La lezione era finalmente finita. Stavo raccogliendo le mie cose quando Tsuyu si era avvicinato a me. 'Toko kun vuoi tornare a casa insieme? Kero '. Disse con la sua solita espressione calma. Prima ancora che potessi rispondere, Dark Shadow uscì 'WED LOVE TO TSU CHAN!' Non usciva da solo da un po ', suppongo che la pioggia e il fatto che questo sia Tsuyu gli abbia dato solo il coraggio e la forza. 'Fantastico, fammi solo prendere la mia roba Kero Kero.' Disse lei allontanandosi.
Avevo deciso di aspettarla vicino alla porta perché non ci sarebbe voluto molto tempo. Dark Shadow è tornato dentro di me. Ho dato un'occhiata in giro per la stanza e solo Aizawa sensei era l'unica persona qui oltre a Tsuyu e I. Concesso che era già stato zippato nel suo sacco a pelo. Tsuyu iniziò a camminare verso di me. Ho guardato fuori dalla finestra e ho visto la pioggia che pioveva ancora. 'Dovremmo sbrigarci, non vorremmo prendere un raffreddore.' Ho detto indicando la pioggia: 'Sì, sembra giusto. Dovremmo andare a prendere il mio ombrello? Sono sicuro che sia nel cortile ». Annuii e iniziammo il nostro trekking fuori.

Abbiamo visto il suo ombrello avvolto in un cespuglio vicino alla panca in cui sedeva. Non era molto, solo verde con una faccia di rana su di esso. carino Ho pensato. Mentre fissavo più l'ombrello mentre lo afferrava, mi ricordai il giorno in cui incontrai Tsuyu.



Flashback
Ero seduto su un'altalena in un parco. Mamma e papà non erano ancora tornati a casa dopo la comparsa di Dark Shadow. All'inizio erano felici ma Dark Shadow li attaccò. Certo hanno detto che sarebbero tornati ma, sono spaventato. Sentii una sola lacrima rotolarmi lungo il viso. Ma fu presto lavato via con la pioggia che pioveva a dirotto. 'Non porto mai un Ombrello.' Proprio come ho detto che ho sentito passi da piedi avvicinarmi. Non mi importava di guardare in alto. 'Ti prenderai un raffreddore.' Loro hanno detto. Era una voce da ragazzina. Si avvicinò a me e tenne un unbrella verde con la faccia di una rana e mi sorrise. Aveva un bel sorriso e lineamenti di rana. Molto adatto al suo unbrella Ho pensato. 'Mi chiamo Asui Tsuyu. Chiamami Tsu Chan. ' La fissai confuso su come potesse comportarsi in modo così sicuro. Non ho mai parlato molto ma mi ha tolto tutte le preoccupazioni, anche se l'ho appena incontrata. Shes si è già incisa nella mia mente. say qualcosa per lei Potevo sentire che era Dark Shadow a parlarmi. 'Sono Tokoyami Fumikage. Grazie.' Dissi guardandola negli occhi. 'Allora ti chiamerò Toko kun!' Sono diventato rosso al nome, ma a causa dell'oscurità che non ha visto.

Termina se il flashback


pañales por mi tia

Dopodiché mi precipiterei qui ogni volta che pioveva in questo periodo. È sempre stata quella che mi ha aiutato nei momenti difficili, ora volevo fare tutto il possibile per lei. 'Toko kun ... Toko kun ... Fumikage!' Lei urlò attirando la mia attenzione. Non l'avevo mai sentita urlare o nemmeno pronunciare il mio nome. 'S-sì.' Balbetto. 'Hai distanziato. Di che si trattava? Kero '. Disse ispezionandomi mentre ci teneva sopra l'ombrello. 'Ero perso nei suoi pensieri. È tutto. Andiamo avanti.' Abbiamo continuato a camminare, allontanandoci dalla scuola. 'Hey Toko Kun.' L'ho guardata 'Sì?'. Smise di camminare e anche io mi fermai. 'Sono contento che fossero amici Toko Kun.' Disse sorridendo. Ho restituito il gesto. Mi afferrò la mano, 'Bene, andiamo avanti.' Entrambi sembravamo arrossire al caldo se le nostre mani si toccavano. Continuammo a camminare in un comodo silenzio, finché non lo spezzò con uno starnuto. L'ho guardata e sembrava arrossire. 'Sembra che tu abbia preso un raffreddore. Ti riportiamo a casa. ' Non ero mai stato in casa Tsuyus prima, ma sapevo dove fosse perché a volte camminavo a casa sua quando eravamo più giovani. Il suo ritmo rallentò e decisi di metterla sulla mia schiena. 'Ti dispiace Tsu?' Ho chiesto guardandola indietro. Lei scosse la testa. 'Almeno assicurati che fossero asciutti almeno. Grazie Too Kun. Kero 'disse appoggiando la testa sulla mia spalla.

Ancora un po 'più a lungo e sii lì. In pochi istanti arrivammo alla sua porta di casa. La guardai e si addormentò tenendo fermo l'ombrello. 'Sei così carino, Tsu, lo sai.' Le sussurrai. Le ho colpito la guancia perché si svegliasse. 'Oh, eravamo qui. Ok dammi un momento. ' Mi scivolò dalla schiena e prese nella sua borsa per quello che supponevo fossero le sue chiavi. Aprì la porta e cominciò a ondeggiare avanti e indietro. L'ho afferrata per la vita perché stava per cadere. Non sembrava che nessun altro fosse a casa. Sapevo che i suoi genitori lavoravano molto, quindi mi chiedevo dove fossero i suoi fratelli. Mi guardai attorno e la stesi su un divano. Le ho messo una mano sulla testa. Aveva la febbre. Ho guardato in armadietti sinusoidali e ho trovato uno straccio. L'ho sciacquato in acqua calda e l'ho messo sulla sua fronte. 'Devo andare, ma quando qualcun altro sarà a casa?' Chiesi guardando il suo corpo pallido. 'I miei genitori sono fuori città se con i miei fratelli.' Disse debolmente. 'Perché non sei con loro?' Ho chiesto incuriosito. 'La scuola era- * starnutisci * più importante per me. Kero '. Disse lei guardandomi. Sospirai sapendo che era sola. 'Resisti.' Presi il telefono e iniziai a mandare messaggi a mia madre.
stare da amici stasera- Tokoyami

ok fammi sapere quando tornerai. -Mamma



bromas divertidas de venganza

Ho guardato Tsuyu che non ha mai smesso di guardarmi. Rimarrò fino a quando la tua famiglia tornerà. Dov'è la tua stanza? Ho chiesto di prenderla in stile sposa. 'È in fondo al corridoio, terza porta a sinistra. Kero '. Disse indicando. Annuii e la portai nel suo letto, coprendola con le lenzuola. Mi prese di nuovo la mano, 'Toko Kun. Grazie. Sei davvero bravo, lo sai. Le sorrisi e mi sedetti sul pavimento. 'Se vuoi, c'è una coperta nel cassetto in alto.' Disse lei guardandomi. Andai al cassetto e tirai fuori una coperta verde scuro. La guardai e sorrisi 'Grazie.' Chiuse gli occhi 'Mhmm' e presto rallentò il respiro addormentandosi. Mi avvicinai a un muro di fronte al suo tallone, mi sdraiai con la coperta e la guardai di nuovo. 'Buonanotte Tsu.' E con ciò chiusi gli occhi e mi addormentai.

** A voi ragazzi piace la storia. Penso che questi due siano così carini! Attendo con impazienza un nuovo capitolo di 'Confused Feelings' domani. Ci sarà anche un nuovo capitolo per questa storia anche la prossima settimana, quindi tieni d'occhio! Fino alla prossima volta. Kero Kero. **