Crush Reader One-shot

STAI LEGGENDO


Crush Reader One-shot

fanfiction

Sto cercando di scrivere i miei primi one-shot. Spero che ti piacciano, solo brevi storie su di te e sulla tua cotta o un amico e la loro cotta per renderli imbarazzati o infastiditi XD è come il 50% di lanugine Il 50% è triste ad essere sincero, potrei fare un limone non sono ancora sicuro. Le storie ...

#paura #schiacciare #carino #deprimente #dramma #fanfiction #lanugine #amici #contento #amore #oneshots #lettore #readerxcrush #realisticfanfiction #Stati Uniti d'America #scuola #wattpride

Schiacciata lettore depresso / autolesionismo

6K 48111 Writer: bikerwolf7980 di bikerwolf7980
di bikerwolf7980 Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

scusa per un altro capitolo triste.

F / N - Nome


linksadss
historias eróticas de papá

L / N - cognome

C / N - Schiaccia il nome

B / f / N - Nome dei migliori amici

F / N - Nome degli amici

R / T / N - Nome degli insegnanti casuali

L / F / S - Meno soggetto preferito

E / C - Colore degli occhi

H / C - Colore dei capelli

Lettori Pov
Mentre il mio pugno sbatte con forza contro il duro muro, il dolore lancinante mi fa venire le nocche in mano. Mi tolgo la mano e la esamino. L'area intorno a ciascuna delle mie nocche, diventando di un colore rosato. Li premo leggermente per vedere quanto è stata brutta questa volta. Con la mano dolorante, forma la mia mano in un pugno. Il dolore non lo ha lasciato andare tanto prima che io sia costretto a lasciarlo andare. Guardando indietro al muro una lacrima mi scivola sulla guancia.

Tirando indietro la mia mano e formando un altro pugno, l'ho sbattuto di nuovo contro il muro. Il rumore delle mie nocche che incontrano il muro risuona nell'oscurità della mia stanza. Il dolore non è abbastanza per essere insidioso come il dolore ovunque.

Questa volta il dolore è una sensazione pungente. Parte della pelle si stacca e punge ulteriormente. Alcune lacrime sfuggono ai miei occhi e mi scivolano lungo la guancia. Il calore della lacrima fa rabbrividire il mio freddo corpo dolorante.

Guardando l'orologio Il tempo è volato subito. Il solo pensiero di entrare dove sapevo che non avrei mai potuto adattarmi, mi fa venire il cuore con la solitudine.
Un figlio è fuggito dalla mia bocca e l'ho coperto rapidamente con la mano non ferita. Stringo gli occhi mentre sento che il calore delle magliette scivola giù più rapidamente questa volta. Non solo singole lacrime ma gruppi di esse. Il fiume nei miei occhi trabocca finché non riescono più a trattenerli, facendoli riversare sul mio letto.

Ora i singhiozzi sono ancora più forti. La mia mente grida aiuto, trasformandosi in deboli borbottii mentre non riesco nemmeno a sentirmi riflettere su tutto il dolore.

Sbatto la mano ancora più forte che posso questa volta. La rabbia e la tristezza che mi esplodono nei pugni. Lentamente iniziano a formarsi più lividi rispetto a quelli già presenti.

I pensieri mi controllano e mi dicono come devo sentire. Chi sono io. Che cosa Sono.

Sentendo un rumore fuori dalla mia stanza, nascondo rapidamente la mia mano sotto l'altra. Guardo di nuovo l'orologio mentre i miei occhi sembrano più pesanti e gonfi.
Non riesco a fermare le lacrime.
Continuano a venire.
Non importa quanto piango.
Non potrei mai smettere.
O sentiti sollevato.
O meglio.

fatgum x reader

Camminando con cautela verso la porta tendo la mano e spengo la luce. Poi giro la maniglia della porta e la blocco. Tornando rapidamente al mio letto, mi prometto solo un'altra volta.

Mentre tengo la mia mano dietro di me ancora di più.
Già i pensieri tornano, una loro ondata. Alcuni arrabbiati. altri soli o tristi.
Formo ancora una volta la mano in un pugno e scavo la mano contro il muro.
Il dolore sconvolgente delle mie nocche mi fa sussultare e distogliere lo sguardo guardando in basso.
La sensazione di svenire rimase leggermente nella bocca del mio stomaco.

Per l'ultima volta, mi giro verso l'orologio e imposto la sveglia. Non importa quanto sia tardi.
Non hai bisogno di dormire così tanto quando ti senti già sparito,
giusto?

---
Tirando le coperte sul mio corpo gelido chiudo gli occhi. Cercando di ricordare i 'tempi felici'.
Anche mentre sono una lacrima mi scivola sulla guancia.
Adesso alcuni.
Quando i miei occhi diventano così gonfi e irritati dal pianto, presto i miei occhi si sentono abbastanza pesanti da chiudersi.
Il pensiero del sonno sembra più accogliente.
Ma finalmente, al momento non c'è altro che oscurità e la mia pace intorno a me.

Storie promosse

Ti piacerà anche