Coping: A Monster Musume Fanfic

5.9K 48 34 Writer: ForrestThacker6 di ForrestThacker6
di ForrestThacker6 Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

È stato un fenomeno.


La mania di Monster Girl è diventata globale.

Perfino i creatori del Monster Exchange Program non pensavano che sarebbe stato accolto così com'era. Quasi ogni nazione ha ora richiesto di adottare i programmi nei rispettivi paesi. La richiesta era così alta ora che era necessario creare intere filiali dedicate a quei paesi per condividere il carico collettivo.



Poesía de 100 palabras

Uno dei mercati più popolari per il programma è stato, ovviamente, l'America. Il quartier generale della filiale ora è uno degli scambi di maggior successo del gruppo. Gli americani, anche con tutti i loro difetti e pregiudizi, hanno preso il programma quasi immediatamente. Il feedback positivo da parte delle specie extra che hanno vissuto le loro ha creato una grande richiesta di host americani, così come mostri più esotici da rendere disponibili per ospitare e adottare.

Ormai era comune vedere uomini e mostri mano nella mano per le strade, con interi complessi dedicati alla vita tra specie. L'umore delle persone sembrava essere felice e la pace sembrava aver in qualche modo calmato gli affari mondiali e la politica. Anche l'attuale presidente degli Stati Uniti e altri leader mondiali ospitano ora specie extra.


Sembrava che fosse finalmente arrivato il momento di Nathans di entrare nel programma.

Nathan era una giovane studentessa universitaria. Era alto, con una struttura snella ma ferma. Aveva i capelli castano scuro ed era in stile sottosquadro. Aveva gli occhi grigio-blu e una piccola cicatrice sul labbro per un difetto alla nascita. Era un tipo tranquillo, andava con il ragazzo del flusso che non si sarebbe mai allenato o avrebbe causato problemi. Vestibilità perfetta.


Sebbene non ci sia un test o un esame da sostenere per candidarsi, devi prima sottoporsi a un esame psicologico e fitologico per essere approvato. Nathan li aveva superati, ora doveva solo entrare nel suo ufficio locale per farsi intervistare e compilare le sue preferenze sui mostri che gli piacevano.

Nathan era arrivato all'ufficio principale del quartier generale e guardava mentre la grande fila era piena di umani e mostri che cercavano di candidarsi. Mostri che vanno da Lamias a uccelli rapaci decoravano l'ufficio con eccitazione e gioia. La parte migliore era che erano tutti molto carini.


haré un pastel

Posso aiutare il prossimo! Un utile receptionist finalmente lo chiamò dopo una lunga attesa, la fila davanti a lui era finalmente vuota.

'Sei qui per candidarti o per essere intervistato?' Chiese lei, lanciandogli un'occhiata dalla sua sedia.

Oh, ho già fatto domanda, resta solo l'intervista da fare. Disse con un sorriso.

Oh grande, questo mi farà risparmiare un po 'di tempo.' Disse entusiasta e tirò fuori un foglio di carta coperto di domande e gli porse una penna.


las rosas son poemas sexuales rojos

I banchi sono lì per riempire quelli. Spero che ti diverta come host! ' L'addetto alla reception sorrise e rapidamente fissò la sua attenzione sul prossimo ospite dietro di lui salutandoli con un saluto.

Si diresse rapidamente verso una scrivania e sorrise per l'eccitazione. Anche altri mostri stavano compilando i documenti, alcuni dei mostri tuttavia avevano bisogno di assistenza da parte dello staff per riempirlo. Era finalmente giunto il momento di decidere cosa voleva. Il questionario è iniziato con una semplice domanda:

1. Qual è il tuo mostro preferito? Se è disponibile, avrà la priorità sugli altri candidati.

Rimase seduto per un secondo, pensando a cosa gli piaceva avere. Voleva qualcosa di peloso e carino, o forse un po 'esotico? La sua immaginazione si scatenò con le idee che aveva inventato in numerose occasioni. Non riusciva davvero a decidere ... Sarebbero sicuramente carini, non importa quello che gli è stato dato.

Scrisse: 'Qualcosa di carino e peloso'. Una risposta veritiera per essere sicuri. Sperava forse un gatto o un cane, forse persino un lupo?

Prossima domanda:

Storie promosse

Ti piacerà anche