Clockwork: Your Time Is Up

STAI LEGGENDO


Clockwork: Your Time Is Up

fanfiction

Questa, ovviamente, NON è la mia fan fiction. È solo la storia originale di Clockwork. Non puoi più trovarlo sul sito di Creepypasta, quindi pubblicherò l'intera storia qui.

#orologeria #creepypasta



Clockwork: Your Time Is Up

48,4 K 701 1,8 K Writer: derpyWink- di derpyWink-
di derpyWink- Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Una bambina era seduta nella sua stanza. I suoi capelli castani disordinati erano raccolti in trecce e i suoi occhi nocciola fissavano la porta. Abbracciò la sua giraffa imbottita vicino al suo corpicino e ascoltò attentamente le urla forti di suo padre e sua madre. 'Non avrei mai dovuto avere bambini dannati!' Urlò una voce forte e profonda. 'Tutto ciò che fanno è fare casini, lamentarsi e disegnare sui muri.' Fu interrotto dalle urla ad alta rabbia della madre delle ragazze. 'Sono bambini, David! Non sanno niente di meglio! 'Oh, cazzo, Marybeth. Non voglio sentire le tue scuse di cazzate, ne ho avuto abbastanza! »
'E cosa pensi di fare al riguardo?'
La ragazza sentì dei passi avvicinarsi alla sua stanza, abbracciò la sua giraffa più vicino. La porta si aprì violentemente e lì nel corridoio si trovava suo padre grande, arrabbiato e in sovrappeso. In una delle sue mani carnose, teneva in mano un grosso libro di testo. 'Smettila, David!' Ha urlato sua madre ma il padre ha ignorato le sue mogli supplicando e piangendo. Afferrò la bambina per il colletto e lei urlò e scalciò, tremando e tremando di paura. Il padre delle ragazze alzò duramente il libro di testo. 'Questo è per disegnare sui miei fottuti muri, piccola puttana!'

Anni dopo, la bambina conosciuta come Natalie, ha diciassette anni. Come al solito, è rimasta nella sua stanza a guardare la tv. Suo padre stava continuando a lamentarsi di alcune stronzate economiche di cui non poteva davvero fregare di meno, mentre sgranocchiava dei popcorn. Stava anche disegnando un'immagine. C'era un po 'di sangue dentro, ma le piaceva disegnare sangue, e dava una strana soddisfazione. A parte questo, il multitasking non è stato un problema per lei. Le è apparso in giovane età dopo aver avuto a che fare con così tanto duro lavoro e lavoro. È stata in grado di fare tutto in una volta. Il disegno ha finito per essere il suo talento e la sua passione. Era il suo modo di fuggire dalla realtà.


linksadss

Erano qui.' Guardò un grande cartello nella scuola che leggeva il Walker Vill Institute for the Creative Fine Arts. Sospirò stancamente e uscì, mettendosi lo zaino sulla spalla. 'Ci vediamo' disse, chiudendo la portiera della macchina. Entrò nella scuola e chiacchierò con un paio di amici fino a quando non salì al suo armadietto al terzo piano, prese i suoi libri e prima che i cinque minuti fossero finiti, corse a lezione. La sua insegnante di inglese stende seccamente la mano sulla scrivania di Natalies. 'Dov'è il tuo incarico, signorina Ouellette?' Natalie deglutì. 'Io, um-l'ho dimenticato a casa.' L'insegnante ringhiò e si alzò in piedi. 'Il tuo tempo è scaduto, signorina Ouellette. Non deludermi. ' Natalie sembrò perplessa al pensiero per un momento. Non sapeva perché, ma quelle parole sembrano sciogliersi in lei. La ignorò semplicemente e tornò ad ascoltare la lezione, naturalmente addormentandosi non molto tempo dopo. Più tardi quel giorno, stava andando al suo armadietto per il quarto periodo e improvvisamente, il suo ragazzo, Chris, le si avvicinò. 'Ehi ... parlami dopo la scuola, ok?' Sorrise amorevolmente a Chris anche se stranamente, non si aspettava nulla. Era sempre un ragazzo dolce.
Durante la sua lezione di francese, ha osato invece non prestare attenzione, ha scarabocchiato una cosa che amava disegnare: sangue, sangue, persone pugnalate e coltelli. Altre persone dicono che è abbastanza oscuro da parte sua disegnare queste cose, ma non ha visto nulla di sbagliato. Per una strana ragione, per lei era quasi normale. 'Signorina Ouellette!' Ha rapidamente coperto i suoi disegni sul suo foglio e ha guardato il suo insegnante di francese. 'Sì ...' Le fece cenno di muovere il braccio con un leggero giro della sua testa. 'Mostrami il tuo lavoro.' Mosse esitante il braccio per mostrare la foto di qualcuno che veniva pugnalato. L'insegnante lo fissò, perplessa guardandola un po '. Lei sorrise nervosamente. 'Cancella e inizia il tuo lavoro.' Disse con tono calmo. Si allontanò mentre lei sospirava e cancellava la foto. 'E la signorina Ouellette,' lo guardò. 'Il tuo tempo è quasi scaduto per portare a termine il tuo lavoro. Suggerisco di farlo ora. ' Ringhiò all'osservazione. Il tempo sembrava essere sempre contro di lei. Per quanto le importava, il tempo può andare a farsi fottere.

Dopo le lezioni, uscì dalla scuola e trovò il suo ragazzo in piedi vicino al recinto vicino a un marciapiede. Lei sorrise e si avvicinò, sperando che la sua giornata potesse almeno rallegrarsi di lui, ma mentre camminava il suo sorriso svanì. Non stava sorridendo. 'Chris, cosa c'è che non va? Di cosa volevi parlare? 'Natalie Penso sia il momento che noi, è il momento di vedere altre persone.' Sentì il suo cuore spezzato. 'Ma perché?' Diede uno sguardo severo. 'È la tua mentalità, i tuoi disegni, mi spaventano. Penso che sia qualcosa di sbagliato in te. E la parte più triste è, perché non mi hai detto perché ti stai comportando così. Mi fa sentire irresponsabile, quindi non posso ... non posso più farlo ... mi dispiace. ' E con ciò cominciò ad andarsene.

jamaica kincaid al ver inglaterra por primera vez

La storia continua di seguito

Storie promosse

Ti piacerà anche