Charlie's Scary Tales

STAI LEGGENDO



la historia más triste que nunca te hará llorar

Charlie's Scary Tales

orrore

Storie spaventose piuttosto interessanti per persone spaventose piuttosto interessanti

#refrigeratore #edgeofyourseat #orrore #mistero #pauroso #corto #spaventoso #storia #thriller



Keepers Of The Deep

201 2 0 Writer: nalu2013 di nalu2013
di nalu2013 Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Di recente ho lasciato il lavoro come subacqueo. Ho lavorato per una grande azienda che offre servizi di immersione che vanno dal salvataggio, demolizione subacquea, riparazioni navali, ricerca e recupero. Sono un'azienda rispettabile e sono considerati sicuri e affidabili. Tanto che sono spesso contratte dal governo. A dire il vero, mi mancherà lavorare per loro. Le persone con cui ho lavorato erano davvero il meglio del meglio.
Ma ci sono così tante cose inspiegabili a cui puoi assistere in profondità prima di decidere di rimanere fuori dall'oceano per sempre. Ecco alcuni esempi dei segreti che molti subacquei portano alle loro tombe.
Sulla strada per un lavoro che ci era stato assegnato per eseguire, la nostra elica si è sporcata. Mi sono preparato e mi sono preparato per fare un tuffo veloce per rimuovere la sporcizia. Feci una breve ispezione e trovai una linea spessa avvolta attorno all'elica e all'albero. Ho informato il supervisore, che ha quindi abbassato una borsa di tela con gli strumenti di cui avevo bisogno per tagliarla. Appesi la borsa all'albero e iniziai a liberare l'elica. Non ci volle molto e tornai nella mia borsa degli attrezzi. Ho notato uno strano suono scricchiolante quando ho lasciato cadere gli strumenti nella borsa. Quando ho guardato nella borsa, era pieno di grandi conchiglie, molte delle quali avevo appena schiacciato. Dopo essere uscito dall'acqua e spogliato della mia attrezzatura, ho iniziato a esaminarli. Le conchiglie avevano inciso quelli che sembravano essere geroglifici. Ho appreso da uno dei ragazzi senior che questo non era comune, ma prima era successo a molti di loro.
In un'altra occasione stavamo recuperando un aereo militare. Quando siamo arrivati, le navi della marina erano in scena in attesa di noi per recuperarlo per loro. Siamo stati rapidamente informati che avevano perso la comunicazione con il pilota e volevano che lo recuperassimo in modo che potessero indagare. Ero seduto alle comunicazioni e i registri comunicano con i subacquei e monitorano la profondità e il tempo di fondo quando i subacquei hanno raggiunto il progetto. Hanno riferito che l'aereo era intatto. Siamo rimasti tutti sorpresi. Il supervisore ha chiesto l'entità del danno. E hanno spiegato che era completamente intatto. Come in, non ci sono stati danni visibili. Stava solo riposando sul fondo. Ancora più strano, il baldacchino dell'aeromobile era ancora al suo posto. Ciò significa che l'abitacolo è ancora sigillato, in altre parole il pilota non è stato espulso. Ma non c'era traccia del pilota. Abbiamo recuperato l'aereo e l'esercito lo ha preso in custodia. Non ne abbiamo più sentito parlare.
Ho assistito a un'altra strana circostanza dalla parte superiore nella posizione di una demolizione pianificata. È necessario spiegare che un modo per tenere traccia di un subacqueo è guardare il flusso di bolle. Quando un subacqueo inala, i regolatori di richiesta dei caschi forniscono aria dal loro ombelicale. Quindi quando espirano, si esaurisce nell'acqua e galleggia in superficie. Sul lato superiore puoi guardare le bolle per avere un'idea generale di dove si trovano i subacquei. Ora, in questa occasione, eravamo a centinaia di miglia da terra e avevamo messo due sommozzatori in acqua. A circa un'ora dall'immersione, abbiamo iniziato a notare che stava succedendo qualcosa di strano. C'erano tre distinti flussi di bolle provenienti da dove stavano lavorando. Inizialmente abbiamo ipotizzato che ci fosse una corrente che li stava influenzando. Ma presto abbiamo notato una quarta serie di bolle provenienti da una certa distanza. Si fermò a circa 20 piedi dai subacquei, vicino alle altre bolle misteriose. Abbiamo chiesto ai subacquei, ma nessuno dei due poteva vedere nulla di straordinario. Poi, anche dalla superficie, abbiamo sentito uno stridio di sangue che scorreva dalle acque. Quindi silenzio. I subacquei non erano troppo preoccupati, sentiamo cose strane in ogni momento. Il suono viaggia bene nell'acqua e impari ad assumerne la distanza. Ma presto, sembrava che l'acqua in lontananza stesse bollendo e si stava avvicinando. Tuttavia non stava bollendo. Erano innumerevoli nuovi flussi di bolle che si avvicinavano al luogo in cui stavano lavorando i nostri sub. Il supervisore ordinò ai sub di salire sul palco per essere riportato in superficie. Adesso le bolle erano spaventosamente vicine e i sommozzatori sollevati dissero di aver iniziato a vedere figure in ombra in lontananza. Non riuscivano a capire cosa fossero. Abbiamo scelto di tirare fuori i sub senza completare le loro soste di decompressione e gettarli nella nostra camera iperbarica.
Durante un'altra immersione vicino alle Bahamas ho avuto un'esperienza spaventosa. È stato il mio primo lavoro di salvataggio con loro, quindi sono entrato con un subacqueo di grande esperienza. A poco più di 200 piedi di profondità, stavamo esaminando la nave affondata alla ricerca di punti di rigging. Mentre mi avvicinavo alla prua della nave, notai che stava investigando su una parte danneggiata dello scafo. Nuotò qualche metro nella nave guardandosi attorno. Gli ho chiesto alcune volte se voleva che tendessi il suo tubo di alimentazione dell'aria ombelicale appena fuori dalla nave è altamente consigliabile poiché è pericoloso entrare in una nave affondata alla quale ha dichiarato di no. Non voleva entrare nella nave. Insistette di trovarsi sul lato sinistro della nave. Supponendo che fosse disorientato, ho raggiunto per afferrarlo. Poco prima di toccarlo, mi sono reso conto che non c'erano bolle provenienti dal casco. Qualunque cosa fosse, non respirava. Ho fatto un backup e ho riferito che c'era qualcos'altro quaggiù. Mi aspettavo una beffa, ma non c'era nessuno. La prossima cosa che ho sentito è stato il supervisore delle immersioni. 'Entrambi i subacquei, allontanatevi e preparatevi a lasciare il fondo' Quando sono tornato in superficie, ho chiesto al supervisore di farlo, ha detto che si è rifiutato di mettere i suoi subacquei in situazioni eccezionalmente pericolose. Ha quindi rifiutato di chiarire. Abbiamo rifiutato di completare il salvataggio.
Non sono del tutto sicuro di come spiegare questa prossima immersione. Ero sul fondo, sdraiato sulla schiena e fissavo la superficie. Tutto quello che potevo vedere erano varie sfumature di oscurità. Improvvisamente sono tornato in me. Non avevo memoria di come sono arrivato qui. Mi sono reso conto che non riuscivo a ricordare di essere entrato in acqua, o anche del perché fossi qui. Ho provato a fare in modo che il mio corpo si rialzasse, ma ho capito che non potevo muovermi. Non riuscivo a controllare il mio corpo. Durante le comunicazioni potevo sentire in alto istruire l'altro sub a trovarmi. Da quanto tempo ero qui? Da quanto tempo mi mancava? Ha detto a parte che 'Lo hanno afferrato', ho provato a urlare, ma non sono riuscito a farlo. Dopo alcuni frenetici minuti di comunicazione tra il sub e la parte superiore, ho notato un'ombra diventare sempre più chiara. Si stava muovendo verso di me. 'Il lato superiore, l'ho trovato' Lui allungò la mano e mi afferrò l'imbracatura per trascinarmi di nuovo sul nostro palco. Mentre mi tirava, mi voltai e diedi una rapida occhiata a ciò che mi circondava. Ero stato sdraiato in un mucchio di ossa umane.
Una delle cose più strane a cui abbia mai assistito è accaduta in una missione di recupero del corpo. Persino io non ci avrei creduto se non fossi stato quello nell'acqua. I militari avevano trovato un sito in cui credevano che sarebbero stati trovati i corpi di molti marinai dispersi nella Seconda Guerra Mondiale. Entrai in acqua con un altro sub con sacche per trasportare i resti. In fondo, alla fine abbiamo trovato tre scheletri. Li abbiamo messi nei sacchetti e siamo tornati sul palco. Durante il nostro viaggio di ritorno in superficie, abbiamo visto le borse iniziare a muoversi. Dapprima leggermente, poi tremando e rotolando violentemente. Bolle fuggirono da due delle borse e poi si fermarono. La terza borsa ha continuato a lottare. Raggiungemmo la superficie e ci sedemmo sul ponte, togliendo immediatamente la nostra attrezzatura. Avevamo paura di toccare le borse, ma una delle offerte alla fine ha decompresso la borsa in movimento. Un uomo anziano, fragile, molto vivo srotolò l'acqua tossendo. Rimanemmo scioccati, incapaci di comprendere ciò a cui stavamo assistendo. Ancora non sicuro di quello che stavo facendo, sono corso verso le altre due borse e le ho decompresso. C'erano altri due vecchi che giacevano immobili nelle borse. Sembravano appena annegati. Abbiamo tentato la RCP ma non siamo stati in grado di far rivivere gli uomini. L'uomo, che ora era in qualche modo vivo, si stava allontanando da noi. Le urla degli orrori sono state osservate. Ha urlato per un'eternità trascorsa a bruciare. Lo abbiamo rinchiuso in una stanza e abbiamo contattato i militari che avevano trovato un 'sopravvissuto'. Nell'ora in cui un elicottero militare si stava librando su di noi per raccogliere i due corpi e il sopravvissuto. Avevamo riposto i corpi nelle loro borse e li avevamo consegnati. L'uomo si chinò per ispezionarli, aprendo la cerniera delle borse. Mentre apriva le borse, un odore insopportabile ci raggiunse. I corpi sembravano in rovina, come se fossero morti e si fossero immersi nell'acqua per una settimana. Lo richiuse con una cerniera e li fece sollevare nell'elicottero. Quindi l'abbiamo scortato dal sopravvissuto. Potevamo sentire le urla dal corridoio. Aprimmo la porta e vedemmo schizzi di sangue sui muri. Era vivo e urlava, ma anche lui sembrava aver iniziato a decadere. L'uomo lo accompagnò con calma verso l'elicottero e tutti e due furono sollevati a bordo. Non ne abbiamo mai più sentito parlare. Tuttavia, sono tornato ed ho esaminato la stanza. Con il suo sangue aveva disegnato geroglifici sui muri. Non sono ancora sicuro di ciò che ho visto, ma c'erano alcune cose che sembravano distinguersi. Onde, fiamme e corpi. Ce n'erano moltissimi sui muri, ma poco dopo sono entrato nel nostro supervisore ho iniziato a strofinare i muri. Si è rifiutato di lasciarci esaminare ulteriormente.
Ho sentito voci sui 'Keepers of the Deep'. Mi sono chiesto di loro per un bel po 'di tempo. Credo che siano il legame tra molte delle nostre storie. Di rado si parla del loro mito all'interno del nostro team. Ma ecco cosa ho raccolto nel corso degli anni. Non siamo fatti per vagare nelle profondità dell'oceano. E quando un sub perde la sua vita in profondità, non rimane così. Sono maledetti per vagare per sempre negli oceani. E quando troveranno i vivi, in una rabbia invidiosa, ti riporteranno nelle profondità da cui provengono.

enano en pañal