A Friend Like You Aggiornamenti del venerdì

3.5K 129 53 Writer: BriannaVore di BriannaVore
di BriannaVore Segui Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia
Invia Invia ad un amico Condividi
  • Condividi via e-mail
  • Segnala la storia

Le urla hanno svegliato Charlotte sabato mattina. Si alzò dal letto e si sporse sul parapetto del pianerottolo; i suoi genitori erano in vista, ma sicuramente non erano più a portata d'orecchio.


tamaño del icono de wattpad

Che vuoi dire, Henry?

Sto solo dicendo che forse non è la fine del mondo, Stella. Papà sembra stanco. Charlotte non era sicura se la causa fosse la lotta o se fosse troppo presto per lui.



Non è la fine del mondo? Certo, è la fine del mondo! '

Stella, va bene se Charlie non è ... »


linksadss

Stai zitto! ' Una porta sbatté e riecheggiò nella casa. Bene allora.

Charlotte guardò l'orologio solo per vedere che erano le undici meno un quarto. Aveva in programma di andare da Matthews alle undici.

Si alzò e si preparò.

korra y asami lemon

Charlotte fu in grado di uscire di casa senza che nessuno la vedesse e andò da Matthews; per fortuna, erano solo dieci minuti a piedi.

Quando svoltò l'angolo in via Matthews, notò una piccola auto blu scuro sconosciuta seduta sul secondo vialetto a sinistra. Il vialetto Carter. 'Forse è uno dei suoi genitori.' Borbottò a bassa voce, ricordando il fatto che nessuno dei due era a casa l'ultima volta che è venuta.

Salì i gradini e raggiunse la porta. Alzò la mano per bussare quando la porta si aprì per rivelare una ragazza con i capelli tinti di rosso sbiaditi in un abbottonatura oversize e jeans.

La ragazza sollevò un sopracciglio. 'Se vendi qualcosa ...'

Charlotte scosse la testa e sollevò la borsa, 'Im Char-'
In quel momento, si aprì una porta nell'atrio e Charlotte registrò a malapena la voce di Taylor Swifts prima che Matthew uscisse dalla stanza in una nuvola di torrente, indossando solo un paio di pantaloni della tuta grigio chiaro. Teneva in mano un asciugamano e si fermò a metà strada per passarselo tra i capelli bagnati quando i loro occhi si bloccarono.

La ragazza sulla soglia non notò che Charlottes si fermò quando i suoi occhi si illuminarono in segno di riconoscimento. 'Devi essere Charlotte! Sì, Mattys ha parlato di te.

Charlotte distolse gli occhi da Matthew e cercò di concentrarsi sulle parole di queste ragazze, e lei, invece del fatto che poteva vedere la cintura dei pugili di Matthews perché i suoi sudori erano così bassi. Vide Matthew imbattersi in quello che pensava fosse la sua camera da letto e sentì il suo corpo rilassarsi.

Sei Charlotte Lawrence, vero? Quello che mio fratello insegna in inglese ... '

toc toc chistes tagalo

O si!' Charlotte annuì. 'Sono Charlotte, e tu lo sei?'

Brooke, il figlio maggiore di Carter. ' Brooke tese la mano e Charlotte la strinse. Brooke si fece da parte per lasciarla entrare. 'Si infila sotto la doccia ...' Si guardò alle spalle e ora sembrò notare che la porta del bagno era aperta.

Era nella doccia.' Brooke alzò gli occhi al cielo. 'È nella sua stanza; è quello di fronte al bagno. '

Matthew uscì dalla sua stanza, con un asciugamano in mano e una maglietta bianca che gli copriva il petto, proprio mentre Brooke chiudeva la porta dietro Charlotte. Guardò Brooke, che stava camminando verso il divano.

Non mi avevi detto di avere un amico prima che io rivendicassi il soggiorno per la TV e il bucato. ' Brooke prese un cuscino dal divano e lo lanciò a suo fratello minore. 'Puoi iniziare il tutoraggio nella tua stanza. Tieni la porta aperta. '

Prese il cuscino e lo gettò sulla poltrona che era già coperta da un bucato steso. Firmò qualcosa a Brooke che Charlotte non capiva.

Uhm, vuoi che torni più tardi? Charlotte guardò da un bambino Carter all'altro, discutendo internamente se stava per scoppiare un disaccordo.

La storia continua di seguito

Storie promosse

Ti piacerà anche